Tenta la fuga e rompe la gamba al poliziotto che lo aveva ammanettato

Una vera e propria furia il 31enne del Gabon che ieri, dopo essere stato ammanettato, ha fatto cadere rovinosamente il poliziotto che lo aveva arrestato .  

Sarr Makhe, 31 anni, già noto alle forze dell’ordine, nella tarda sera del 6 giugno alla vista di una pattuglia si è immediatamente dato alla fuga. Bloccato da uno degli agenti, ha cercato di trascinarlo nel fiume facendolo cadere lungo una scarpata.

L’extracomunitario ha tentato in tutti i modi di liberarsi, strattonando e spintonando il poliziotto e, nel tentativo di recuperare le chiave delle manette, lo ha trascinato  sull’asfalto della pista ciclabile e poi giù in una scarpata del fiume Po.

Durante la colluttazione – si apprende da ” La Stampa” – il poliziotto ha avuto la peggio. Il 31enne ha infierito con calci e pugni, colpendo sulla schiena e sul volto, facendolo cadere rovinosamente. Durante la caduta l’agente ha perso la pistola d’ordinanza e la radio.

In suo aiuto sono accorsi i colleghi. In seguito è stato portato al pronto soccorso dove gli è stata riscontrata una frattura al perone, oltre a diverse contusioni. Dimesso con una diagnosi di 21 giorni, è scattato l’arresto per il 31enne del Gabon.

 «Si è sfiorata la tragedia – commenta Eugenio Bravo del Siulp – Chi viene controllato o fermato non ha alcuna remora a reagire con violenza contro le forze dell’ordine. Serve una risposta legislativa, servono norme severe».

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento