Sub perde i sensi. Due militari lo raggiungono a nuoto e lo portano a riva praticandogli il BLS-D

Una bella notizia ci arriva da Trieste. Il  portale “emergency live” loda l’intervento di due militari dell’Esercito che hanno salvato un sub ormai privo di sensi e in balia delle onde.

Un semplice fatto di cronaca – scrivono ad emergency – che però narra dell’importanza della formazione BLS-D (Basic Life Support and Defibrillation, Supporto di Base delle Funzioni Vitali e Defibrillazione), oltreché dell’eroismo di due militari dell’esercito italiano.

I due uomini, sabato 12 settembre, hanno scorto un sub privo di sensi, ad una cinquantina di metri al largo di Sistiana, nei pressi di Trieste.

Il caporal maggiore capo scelto Tommaso Triolo e il caporal maggiore scelto Francesco Pisicchio, tecnici di elicottero UH-90 in forza al 5° reggimento AVES “RIGEL”, unità appartenente alla Brigata Aeromobile “Friuli”, hanno notato, mentre si trovavano presso il centro diving di Sistiana, a circa 50 metri dalla costa, un uomo privo di sensi in acqua.

I due non hanno perso tempo e si sono “sparati” tutti e 50 i metri a nuoto, riuscendo a riportare il corpo esanime a riva.

RAGGIUNTA LA PERSONA IN DIFFICOLTA’, LA MANOVRA BLS-D

A quel punto si sono alternati nell’esecuzione di alcune procedure di primo soccorso e manovre di rianimazione cardiopolmonare (BLS-D), riuscendo a mantenere le funzioni vitali del sub fino all’arrivo dell’ambulanza del 118.

L’uomo soccorso, che probabilmente è stato colpito da malore durante l’immersione, è stato trasportato al nosocomio di Trieste dove è attualmente ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento