AFGHANISTAN- RIZZO (M5S) : “RUOLO DEI PARLAMENTI AFFINCHE’ LA DIFESA EUROPEA DIVENTI REALTA’”

“L’operazione Aquila Omnia che ha consentito di evacuare in sicurezza 5011 persone di cui in larghissima parte cittadini afghani è giustamente per l’Italia motivo di orgoglio.

Ai militari, ai diplomatici e alla nostra intelligence che si sono prodigati in una situazione complicatissima per il successo di questa evacuazione, va il ringraziamento e il giusto riconoscimento di tutta la Nazione. Così come un doveroso riconoscimento va all’importante lavoro svolto dai ministri Di Maio e Guerini.

Rimane il rammarico per le persone che, a causa del vile attentato all’aeroporto di Kabul, non siamo riusciti ad evacuare e verso i quali, così come nei confronti di tutto il popolo afghano, va il nostro pensiero e l’impegno a non lasciarli da soli.”

È quanto afferma Gianluca Rizzo, Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati in seguito alle comunicazioni odierne fatte a Montecitorio dai ministri Luigi Di Maio e Lorenzo Guerini.

Oggi la Camera e il Senato – prosegue Rizzo-  dopo il confronto già avviato il 24 agosto nelle commissioni congiunte Difesa ed Esteri, hanno proseguito la riflessione sulle ragioni che hanno portato alla fine della ventennale missione della NATO, al repentino scioglimento delle istituzioni repubblicane afghane e al ritorno al potere dei Talebani.

Prioritario in questa fase, oltre che la tutela della popolazione civile, è impedire che l’Afghanistan torni ad essere un santuario del terrorismo jihadista ed in questo è fondamentale la collaborazione di tutta la comunità internazionale.”

“Ci sono diverse lezioni che la vicenda dell’Afghanistan ci insegna – precisa il Presidente Rizzo- sia sulle modalità di come combattere ed isolare il terrorismo, sia su come condurre processi di negoziazione e di pace che non escludano il legittimo governo di quel Paese.

Per noi europei la lezione più grande è che senza una difesa e una politica estera comune della Ue continueremo ad essere in balia degli eventi e d’iniziative unilaterali. Occorre affrettare i nostri passi in questa direzione.”

“La strada maestra- conclude Rizzo-  è quella indicata con grande chiarezza dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. I parlamenti nazionali e quello europeo hanno, a tal proposito, un ruolo importantissimo da svolgere per trasformare questo intento in realtà.”

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento