VICENZA, DROGA PER DETENUTO “AD ALTA SICUREZZA” NASCOSTA NEL PACCO POSTALE SEQUESTRATA DALLA POLIZIA PENITENZIARIA

Hanno tentato di introdurre della droga in carcere a VICENZA ma grazie alla professionalità del personale di Polizia Penitenziaria il pacco sospetto è stato intercettato e sequestrato.

A dare la notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.
Ennesima brillante operazione messa a segno della polizia penitenziaria di Vicenza, che opera nell’azione di contrasto all’introduzione di sostanze stupefacenti nel penitenziario. Mercoledìscorso i poliziotti hanno rinvenuto della droga – hashish – abilmente occultata contenuta nel pacco postale destinato a un detenuto del circuito Alta Sicurezza.”, commenta il segretario nazionale per il Triveneto del SAPPE Giovanni Vona.

Il segretario generale del SAPPE Donato Capece sottolinea come il rinvenimento sia avvenuto grazie all’attenzione, allo scrupolo e alla professionalità di Personale di Polizia Penitenziaria in servizio a Vicenza, nonostante una significativa carenza di organico.

Questo deve far comprendere una volta di più come l’attività di intelligence e di controllo del carcere da parte della Polizia Penitenziaria diviene fondamentale.

E fa comprendere l’importanza da dedicare all’aggiornamento professionale dei poliziotti penitenziari in materia di contrasto all’uso ed al commercio di telefoni cellulari e stupefacenti in carcere”.

Dott. Donato CAPECE – segretario generale SAPPE

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento