https://www.aifa.gov.it/-/vaxzevria/covid-19-vaccine-astrazeneca-rischio-di-insorgenza-di-trombosi-in-combinazione-con-trombocitopenia-aggiornamento

SPERIMENTAZIONI VACCINO CORONAVIRUS FORZE DI POLIZIA – IL SAP CHIEDE CHIARIMENTI

Le presunte vaccinazioni contro il coronavirus  hanno creato parecchio malumore in seno al Comparto Sicurezza e Difesa. Lo scorso 13 aprile avevamo annunciato le intenzioni di  Piero di Lorenzo, ad della Advent Irbm di Pomezia , che tramite l’Ansa aveva reso noto l’inizio dei test del vaccino anticovid19 su  550 volontari sani già alla fine di questo mese e , dal mese di settembre, la concessione dello stesso vaccino per “uso compassionevole” sia alle ffaa che alle ffoo. ( Qui il nostro articolo del 13 aprile).



Il giorno seguente, noi di NSM avevamo pubblicato in anteprima nazionale il contenuto dell’interrogazione parlamentare dell’ ex grillina Sara Cunial, ora appartenente al gruppo misto alla camera dei deputati. Nell’interrogazione rivolta ai ministri della Salute e della Difesa, la deputata si era detta molto preoccupata su un eventuale utilizzo dei militari come cavie ( leggi QUI) . Ma a quanto pare le dichiarazioni di Lorenzo non hanno fatto preoccupare soltanto i militari, poiché essendo rivolte a tutto il Comparto Sicurezza e Difesa, hanno provocato l’intervento dei sindacati di Polizia. Sul tema infatti è intervenuto anche il SAP, Sindacato Autonomo di Polizia che ha chiesto chiarimenti al capo della Polizia Franco Gabrielli:

Sig. Capo della Polizia, abbiamo appreso da fonti giornalistiche che già da aprile sarebbe possibile iniziare i primi test sull’uomo per il vaccino contro il coronavirus.
Tale vaccino sarebbe stato messo appunto dall’azienda Advent-IRBM di Pomezia insieme con lo Jenner Institute di Oxford University e si legge su diversi quotidiani, compresa l’ANSA, che si prevede di “rendere utilizzabile il vaccino già a settembre per vaccinare personale sanitario e Forze dell’ordine in modalità di uso compassionevole”.



La decisione repentina sarebbe fondata sul fatto che l’azienda ritiene sufficientemente testata la non tossicità e l’efficacia del vaccino sulla base di risultati di laboratorio che sono stati particolarmente efficaci. Pur ritenendo pregevoli gli intenti dei ricercatori italiani, non possiamo esimerci dal mostrare preoccupazioni sui possibili esiti di tale “sperimentazione” se dovesse corrispondere a realtà. È infatti chiaro che una siffatta proposta sarebbe semmai dovuta provenire direttamente dal Governo ed in ogni caso avremmo avuto seri dubbi sulla sua liceità.

Invece, all’esito di quanto si è appreso da notizie di livello nazionale, non è dato comprendere in virtù di quale disposizione un’azienda privata può esternare pubblicamente una siffatta iniziativa nei confronti del personale delle forze dell’ordine senza alcuna intermediazione da parte del Ministero dell’Interno e senza che la notizia sia stata mai smentita.



Sig. Capo,
in ragione dell’elevata delicatezza della questione, che coinvolge l’apparto  sicurezza tutto, facendo apparire pubblicamente i nostri colleghi come una sorta di “cavia da laboratorio”, riteniamo doveroso avere chiarezza e contezza sul profilo significato, onde evitare anche effetti destabilizzanti sul benessere psico-fisico degli operatori delle forze di polizia, già sottoposti in questo periodo ad immense fonti di stress ed impegni di carattere straordinario.
Attendiamo quindi un Suo autorevole intervento sul punto, che possa chiarire i reali intenti del Dipartimento di P.S. in ragione degli obblighi di trasparenza, soprattutto sotto il profilo del diritto alla salute dei colleghi, tanto più che ci troviamo nel corso di una pandemia che ad oggi ha comportato, anche sotto l’aspetto scientifico, immense incertezze e criticità.
In attesa di cortese riscontro da parte Sua si porgono cordiali saluti.

IL SEGRETARIO GENERALE
– Stefano PAOLONI –


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento