Sedicenne lo accusa di spaccio. Militare della Guardia Costiera finisce agli arresti.

RAVENNA – Un militare della Guardia Costiera di 36 anni è finito in carcere dopo essere stato accusato di spaccio da un sedicenne del luogo.

I carabinieri dopo aver ricostruito la vicenda in base alle testimonianze, hanno effettuato delle perquisizioni , rinvenendo alcuni grammi di droga, tra cocaina, hashish e marijuana. Un pezzo di hashish sarebbe stato trovato all’interno di un cassetto nel suo alloggio in caserma.

L’uomo, originario di Taranto ma in servizio a nel ravennate, è stato arrestato dai carabinieri e dovrà rispondere di diversi reati ,  tra i  quali anche lo spaccio aggravato a tre minorenni.

Tutto è iniziato per via delle rivelazioni di un16enne, sorpreso a rubare in casa di un amico. Per giustificarsi, il giovane avrebbe sostenuto che i soldi gli servivano per pagare la droga. Dalle ricostruzione effettuate dagli inquirenti, sarebbe poi emerso che la droga veniva acquistata tramite messaggistica con lo smartphone. 

Sulla vicenda inizialmente era anche intervenuta la mamma di  uno dei  tre adolescenti. La donna era riuscita a parlare al telefono con il militare, riuscendo ad ottenere le sue scuse.

L’uomo intanto si difende dal carcere. Quella droga era solo per uso personale. Le accuse di spaccio sono false. Il Gip nei prossimi giorni deciderà se concedergli i domiciliari .

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione

Lascia un commento