SAPPE: NON E’ ATTUALE NOTIZIA AGGRESSIONE POLIZIOTTO PENITENZIARIO DI REBIBBIA. EPISODIO DEL MORSO AL DITO RISALE AL GIUGNO SCORSO

“Credo si sia verificata una sovrapposizione di eventi rispetto al poliziotto penitenziario aggredito a Rebibbia da un boss al 41 bis e che con un morso gli ha staccato la falange di un dito della mano, ingoiandola.

L’episodio infatti risale al giugno 2020 ed oggi è tornato di attualità solamente perché al detenuto, ristretto nel carcere di Sassari, è stata notificata una misura cautelare proprio per le lesioni provocate all’agente”. Lo dichiara Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE. 

“Proprio per questa terribile aggressione, il detenuto fu immediatamente trasferito da Rebibbia a Sassari per essere sottoposto, almeno fino a dicembre prossimo, al regime di sorveglianza particolare di cui all’articolo 14 bis dell’Ordinamento penitenziario che prevede ulteriori restrizioni detentive per il mantenimento dell’ordine e della disciplina in carcere. Questo in aggiunta al 41bis cui è sottoposto il detenuto Fanara”.

Giuseppe Fanara è stato arrestato nel 1999 durante una riunione in un casolare nelle campagne di Favara, provincia di Agrigento. Nel 2010 la direzione distrettuale antimafia di Palermo chiese il rinvio a giudizio di alcuni esponenti storici di Cosa Nostra e tra questi c’era anche Fanara, che all’epoca aveva 54 anni.

Insieme a lui Salvatore Fragapane, 54 anni, di Santa Elisabetta, Filippio Sciara, 46 anni, di Siculiana, Luigi Putrone,  49 anni, di Porto Empedocle, Calogero Salvatore Castronovo, 48 anni, di Agrigento, Joseph Focoso, 41 anni, di Realmonte, Mario Capizzi, 40 anni, Giuseppe Renna, 45 anni, di Siculiana, Giulio Albanese, 56 anni, di Porto Empedocle (collaboratore di giustizia), Giovanni Pollari, 61 anni, di Cianciana. Erano ritenuti responsabili a vario titolo di undici omicidi compiuti tutti in provincia di Agrigento tra gli anni ’80 e gli anni ’90.

Roma, 8 settembre 2020
Dott. Donato CAPECE – segretario generale SAPPE 

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento