Salve… vorrei sporgere denuncia! Poi tenta di sottrarre la pistola al carabiniere di turno.

Un personaggio già noto alle forze dell’ordine, con la scusa di voler denunciare i vicini di casa,  aveva citofonato con insistenza alla caserma dei carabinieri, ma aveva intenzioni ben più ostili.

Cusano Milanino ( MI). Ha citofonato con insistenza alla caserma, ma in quel momento era chiusa. Il militare di servizio lo ha invitato a tornare il giorno seguente, ma invano. L’uomo ha continuato a citofonare, costringendo i militari ad uscire dal cancello per farlo smettere. Voleva denunciare a tutti i costi i vicini di casa per “disturbo della quiete pubblica”.

Dopo avergli spiegato nuovamente il corretto comportamento da seguire, i militari hanno deciso di accompagnarlo a piedi fino alla sua abitazione.

La situazione apparentemente sembrava tranquilla, ma durante il tragitto, il soggetto, un pregiudicato già noto alle forze dell’ordine, ha aggredito improvvisamente i militari con calci e pugni, cercando di sottrarre l’arma di servizio ad uno di loro.

Per fortuna i carabinieri non si sono fatti trovare impreparati. Lo hanno bloccato ed hanno chiamato altri colleghi in loro soccorso. Il bizzarro individuo finalmente è riuscito ad entrare in caserma,  ma con le manette ai polsi. 

Ora il pregiudicato, che è anche italiano, dovrà rispondere delle accuse di resistenza a pubblico ufficiale e sarà processato per direttissima. 

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento