Libertà sindacale militare: Il nemico marcia in testa a te ma anche alle tue spalle

Le recenti audizioni, presso l’Ufficio di Presidenza della Commissione Difesa al Senato, in merito ai Disegni di Legge 1893-1542 inerenti alle libertà sindacali del personale militare, richiedono una breve riflessione.

Sussistono due posizioni totalmente contrapposte tra i rappresentanti delle associazioni sindacali a carattere militare da una parte e i vertici militari dall’altra.

Se ciò per un verso appare prevedibile, per l’altro, a corollario della posizione della gerarchia militare, si sono espressi i restanti degli auditi e la generalità dei rappresenti della Commissione Difesa Senato, connotata da una conduzione faziosa delle audizioni.

I rappresentanti delle associazioni sindacali militari sono rimasti soli, nel tentativo di dare voce ai diritti dei cittadini militari, cui solo la libertà sindacale militare può contemperare.

Appare ovvio che, in una contrapposizione ci sia sempre un nemico e ci sia, anche, l’inconciliabilità del potere.

Ma allora, rievocando il testo della canzone del noto (non abbastanza), compianto cantautore bolognese, mi pare opportuno muovere da un postulato: Il nemico marcia sempre alla tua testa.

Qui sorgono le domande: ma la testa del nemico dove è? E se c’è un nemico, che cos’è un nemico? e poi c’è una guerra?

Oppure si marcia in questa santa pace con la divisa della festa. Senza nemici né scarponi e soprattutto senza testa!

Forse c’è una semplice ma ineffabile verità: Il nemico marcia in testa a noi ma anche alle nostre spalle. Il nemico marcia con i piedi nelle nostre stesse scarpe.

Forse se si vuole la libertà dei cittadini militari si devono ritrovare due verità fondamentali: il senso di chi sia il vero nemico, e il senso della lotta per i diritti dei militari.

Altrimenti il nemico continuerà ad essere dalla nostra parte, sotto diverse spoglie.

Ma che, nebbia, ma che confusione. Che vento di tempesta. [F.P.]


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento