La relazione della Corte dei Conti sul Servizio Sanitario Militare

L’indagine sul servizio sanitario militare è stata condotta per accertare se i processi di revisione riduttiva del settore, previsti dalla legge n. 244 del 2012 e da direttive ministeriali in materia, siano stati attuati e se, contestualmente, sia stato assicurato il mantenimento dell’efficienza del servizio stesso, nonché se tali obiettivi siano stati perseguiti secondo criteri di economicità.

Trasversale a buona parte della complessa attività istruttoria è risultata la definizione del rapporto fra il servizio in questione ed il Servizio sanitario nazionale (SSN), quest’ultimo considerato necessario termine di confronto per elaborare più concrete valutazioni.


La centralità di questo tema ha richiesto una preventiva rappresentazione, a carattere analitico, del servizio sanitario militare, indispensabile per apprezzare, per ciascuna branca ed attività, punti di contatto e di diversificazione con il SSN; tale adempimento ha poi permesso di applicare, anche per i profili contabili e finanziari, parametri di valutazione standard, per quanto possibile validi sia per l’organizzazione sanitaria militare che per quella civile.

E’ emersa in tal modo una sovrapponibilità solo parziale fra le due organizzazioni, differenziate quanto ai rispettivi scopi primari e pertanto regolate da normative intese a perseguire obiettivi operativi solo in parte coincidenti; allo stesso tempo, nondimeno, sono affiorati diversi settori in cui è già in corso una proficua interazione e collaborazione fra le due realtà.

Il lavoro istruttorio svolto ha costituito, altresì, una utile occasione per verificare la effettiva praticabilità e convenienza di soluzioni organizzative del rapporto fra servizio sanitario militare e SSN diverse da quella attualmente adottate dalla legge n. 833 del 1978 e dal Codice dell’ordinamento militare.

A tal riguardo:
– quanto al computo complessivo dei costi va considerato che una rilevante parte degli oneri connessi all’esercizio della sanità della Difesa sono conseguenti a adempimenti e necessità squisitamente militari, che dovrebbero comunque trovare soddisfazione, anche in un diverso contesto organizzativo;
– del pari, la prospettiva di estese esternalizzazioni di esigenze e funzioni della sanità militare induce a ritenere non particolarmente significative le minori spese che a tali misure potrebbero conseguire.

Inoltre:
– i previsti processi di razionalizzazione e di riduzione dei costi della sanità militare, affrontati a partire dal 2012 e tuttora in corso, sono risultati sostanzialmente incisivi nel solo triennio 2012 – 2015 che registra un considerevole calo degli addetti e degli oneri, anche di funzionamento; nell’ultimo triennio non si evidenziano ulteriori riduzioni, anche se gli effetti delle misure adottate risultano stabilizzati;


– il volume delle diversificate tipologie di prestazioni complessivamente assicurate dal servizio sanitario militare nel periodo 2015-2018, nei vari settori che ne caratterizzano i compiti, permette di affermare che gli obiettivi di efficacia dell’organizzazione sono stati in buona parte raggiunti;

– residuano, per quanto attiene allo specifico profilo dell’efficienza, i diversi, seguenti temi su cui si ritiene, nonostante quanto sin qui realizzato, sia doveroso auspicare concreti miglioramenti quali:
. più intense collaborazioni e sinergie con il SSN;
. riduzione delle convenzioni a titolo oneroso;
. ampliamento dei sistemi informativi della medicina militare;
. potenziamento dell’attività di ricerca;
. applicazione per la sanità di sostegno – (al netto delle irrinunciabili esigenze legate alla condizione militare) di parametri e di indicatori di efficienza il più possibile affini a quelli stabiliti per le strutture del SSN;
. semplificazione dei procedimenti di programmazione finanziaria riguardanti la sanità militare;
. definitiva implementazione, nel settore, del principio di interforzizzazione.



Relazione completa della Corte dei Conti

Loading…


Loading…

Loading…

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento