https://www.facebook.com/groups/rocco.gallo/permalink/1033398866868869/

Ispettore si uccide il giorno del suo compleanno a pochi passi dalla caserma della Polizia

Ennesimo suicidio nel comparto sicurezza.. Questa volta a togliersi la vita è stato Ermanno Passaretti , Ispettore Superiore della Polizia di Stato. Passaretti si è ucciso proprio davanti  alla caserma dove aveva lavorato per una vita. Un gesto che ha lasciato attoniti quanti lo conoscevano.



Il  poliziotto non avrebbe lasciato alcuno scritto, si è puntato la pistola d’ordinanza al petto ed ha esploso il  colpo fatale. La tragedia è avvenuta verso le 15 di oggi  pomeriggio , davanti la sede del reparto Volanti, in Via Guido Reni, zona Prati. Il corpo dell’uomo è stato ritrovato riverso nella sua auto da alcuni colleghi. La strada è rimasta chiusa per diverso tempo al fine di permettere i rilievi del caso.

L’Ispettore Superiore di Polizia Ermanno Passaretti si è ucciso proprio il giorno del suo 60esimo compleanno.Lascia la moglie e la figlia. Il SAP del Lazio ha rilasciato un comunicato stampa:

«Fermare questo preoccupante fenomeno»
«Il Sap Lazio (Sindacato Autonomo Polizia), si stringe nel dolore, alla famiglia del caro collega Ermanno Passaretti, che si è tolto la vita, proprio dinanzi a quella che è stata la sua casa da sempre, la caserma Maurizio Giglio di Via Guido Reni, a Roma, ennesimo suicidio in Polizia».

Simone De Viti

Fonte foto fb




Loading…


Loading…


Loading…

 

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento