La manifestazione dei sindacati militari non piace ai vertici della Difesa. Oggi la diretta dell’evento da Roma

E’ di ieri la Circolare dello Stato Maggiore Difesa con la quale i vertici tentano di dissuadere le organizzazioni sindacali a scendere in piazza oggi 7 ottobre 2020. 

Secondo le associazioni sindacali che parteciperanno all’evento, quello di ieri è un mero tentativo di bloccare l’evoluzione rappresentativa in seno alle forze armate. Una sorta di flashback anacronistico e del tutto fuori luogo.

Nelle more del messaggio, vi è un vero e proprio monito intimidatorio a coloro che intendono manifestare contro la tanto blasonata “legge farsa”  a firma dell’onorevole Emanuela Corda.

Tale iniziativa – si apprende dalla circolare – non risulta in linea con l’attuale quadro normativo e regolamentare e pertanto suscettibile di un conseguente esame disciplinare.

La nota dello Stato Maggiore ha suscitato l’indignazione della politica e degli stessi sindacati.

COMANDO GENERALE ARMA CARABINIERI CONTRO STATO MAGGIORE DIFESA.

Il sindacato dei Carabinieri NSC, riproponendo una circolare del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri,Ufficio Affari Giuridici e Condizione Militare, risalente all’ottobre 2019, fa notare che, senza margini di interpretazione, i vertici dell”Arma avevano disposto che “……l’attività di tipo sindacale, in quanto di natura privatistica, non può essere svolta in regime di servizio e/o in uniforme.” 

Anche il Senatore dei 5 Stelle, onorevole Dino Mininno, non ha gradito la presa di posizione assunta dai vertici militari , ammonendo lo Stato Maggiore Difesa:

SMD dovrebbe sapere che anche ai militari è garantito manifestare pubblicamente il proprio pensiero e ogni tentativo di limitare tale diritto costituisce certamente un abuso. Ritengo questo atto intimidatorio particolarmente grave e, anche per tale motivo, sarò presente all’evento al fianco dei manifestanti”.

Il SAP,sindacato della Polizia italiana, si appella al presidente Mattarella

Il Segretario Stefano Paoloni esprime piena solidarietà e sostegno a tutti gli uomini del comparto difesa e sicurezza. In uno stato libero e democratico tutto ciò è inaccettabile. Ci appelliamo al Presidente della Repubblica perchè questa improvvida censura di libertà costituzionalmente garantite non sia perpetrata.

La diretta dell’evento verrà trasmessa su facebook dal sindacato dell’Aeronautica Militare SIAM, secondo il quale, la presa di posizione dello Stato Maggiore Difesa è:

una vergognosa azione intimidatoria che ricorda i regimi sudamericani.  Per seguire la diretta, collegati a questo LINK oppure clicca sulla pagina ufficiale del SIAM

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento