“ESERCITAZIONE NATO DEFENDER EUROPE 20”- L’ITALIA NON PARTECIPERA’ – LE ACCUSE DEI CINESI AGLI USA

Nei prossimi giorni le forze armate americane avvieranno l’esercitazione Defender-Europe 20. Ventimila soldati pronti a difendere l’Europa. Secondo molti network cinesi, sarebbero gli stessi americani che per  “frenare” l’avanzata economica del paese asiatico, hanno creato e diffuso, per mano della CIA, il covid-19 .

Poco meno di venti giorni prima del caso zero di Wuhan,  300 militari americani si recarono nella città cinese per partecipare ai Giochi delle Forze Armate, collezionando una serie di risultati pessimi. Cosa inconsueta per una forza armata che si è sempre distinta nello sport. Per molti siti e blogger orientali, quei militari erano probabili “portatori sani” del covid-19. Una sorta di complotto biologico in grande stile, ma senza un briciolo di prova.



Potrebbe interessarti: 300 militari americani a Wuhan 15 giorni prima dell’epidemia 

In questo contesto di forti sospetti,  c’è finito di mezzo il nostro paese, che sta attraversando l’emergenza sanitaria più grande dal dopoguerra ad oggi. 

Nei prossimi giorni, le forze armate americane daranno il via all’ esercitazione Defender-Europe 20. Si tratta del più grande dispiegamento di forze americane nel vecchio continente. Ventimila soldati americani partiranno dai porti da 4 stati e arriveranno in 6 Paesi europei, portando al seguito 85 carri armati Abrams, 45 mezzi blindati, mitragliatrici pesanti e  mortai.

In un primo momento si era pensato che gli americani potessero sbarcare in Italia, ma la notizia è stata subito smentita. Ora gli Yankees dovranno fare i conti con la dichiarata “pandemia” e potrebbero addirittura annullare tutto.  Con le forze armate statunitensi dovrebbero partecipare quasi 40.000 soldati europei di 18 Paesi diversi. L’Italia comunque non è tra questi. I parlamentari M5S della Commissione difesaRizzo e Frusone hanno rilasciato un comunicato stampa al riguardo : 

 

NATO- RIZZO E FRUSONE: “ESERCITAZIONE DEFENDER EUROPE 20 NON SI SVOLGE IN ITALIA E NON COINVOLGE NOSTRI MILITARI”



Roma, 11/3/20 “In merito alle notizie rilanciate da alcuni media  sulla esercitazione della Nato denominata Defender Europe 20 , vorremmo precisare che essa non si svolge sul territorio italiano né coinvolge reparti delle Forze Armate del nostro Paese. L’esercitazione, che vede impegnati un cospicuo contingente di militari Usa e di altri Paesi alleati,  si svolge infatti nel centro /nord Europa  e ha la finalità di testare le capacità logistiche dell’Alleanza e le procedure rispetto alla mobilità militare in quelle zone del nostro continente.” E’ quanto affermano, in un nota congiunta,  i deputati Gianluca Rizzo e Luca Frusone, rispettivamente presidente della Commissione Difesa della Camera e capo della delegazione parlamentare italiana presso l’Assemblea della Nato.

“Le Forze armate Italiane e il nostro dispositivo di difesa complessivo – proseguono Rizzo e Frusone-  è attualmente operativo ed impegnato per sostenere lo sforzo del Paese nell’opera di contrasto al Covid-19 e anche gli impegni in esercitazioni previste da tempo sono stati opportunamente rimodulati.”

“Rinnoviamo  – concludono Rizzo e Frusone –  il nostro ringraziamento ed apprezzamento per l’ingente lavoro svolto in questi giorni delicati da parte dei nostri militari per garantire l’attuazione delle deliberazioni decise  dal Governo in materia di tutela sanitaria .”


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento