Difesa: Niger, cambio al vertice della Missione bilaterale di supporto

Niger, cambio al vertice della Missione bilaterale di supporto

(Agenzia Nova) – Il primo aprile, presso il compound Usa della base aerea 101 di Niamey (Niger), in forma ristretta per rispettare le norme per il contrasto alla diffusione del Covid-19, è avvenuto il passaggio di comando tra il generale di brigata Maurizio D’Andrea e il generale di brigata Alessandro Grassano, che avrà il delicato compito di guidare nei prossimi mesi la Missione bilaterale di supporto in Niger (Misin).

Con questo cambio, si legge in un comunicato dello Stato maggiore della difesa, la leadership della Misin passa dall’aeronautica militare all’esercito italiano, nella logica dell’alternanza tra le due forze armate.

La missione Misin è oggi impegnata su diversi fronti con compiti che vanno dalla cooperazione, allo sviluppo e sostegno, all’addestramento delle forze di sicurezza locali.

Questo avviene attraverso lo sviluppo di pacchetti capacitivi a favore di alcuni reparti specializzati: il battaglione paracadutisti nigerino, un unicum del suo genere nell’area, con programmi professionali che vanno da quelli di fanteria di base, passando per quelli contro le minacce C-Ied sino ad arrivare ai corsi di paracadutismo con fune di vincolo, tutti organizzati da istruttori provenienti dal 187mo Reggimento paracadutisti, ottavo genio guastatori e Capar (Centro addestramento paracadutismo) appartenenti alla Brigata Folgore;

il Gis (Gruppo d’intervento speciale) su base 185mo Rao (Ricognizione acquisizione obiettivi), i cui operatori opereranno nei ranghi del gruppo di intervento quale unità di forze speciali del ministero degli interni nigerino;

il Garsi (Gruppi d’azione rapida- Sorveglianza e intervento) da parte del settimo Reggimento Carabinieri “Trentino-Alto Adige”, con sede a Laives (Bolzano).

Il progetto Garsi è un progetto dell’Unione europea le cui fasi prevedono lo sviluppo in diversi settori quali addestramento, materiali e equipaggiamento, risultati operativi, rapporto con la popolazione. La Misin è protagonista nel settore dell’addestramento con il corso di operatore Api/Sos (Aliquote di primo intervento – squadre operative di supporto).

Il compito istituzionale del Garsi è quello di prevenire e lottare contro il terrorismo internazionale, l’immigrazione illegale, la criminalità transazionale organizzata. Un impegno che rappresenta la conferma di una missione pronta e capace e che nel corso degli ultimi anni si è prodigata per la sicurezza internazionale e il bene di tutto il Paese. 


Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento