Comandante di stazione annega durante immersione. É il maresciallo dei carabinieri Ugo Scotti

CENTOLA-PALINURO (SALERNO), 22 SET – Il maresciallo dei carabinieri Ugo Scotti è morto annegato nel mare di Palinuro, nel Cilento, durante una immersione.

La tragedia è avvenuta vicino alla “Grotta azzurra”, meta turistica tra le più gettonate della costa cilentana.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il militare,al comando di una stazione dei carabinieri della provincia di Latina, si sarebbe immerso insieme ad un amico quando erano da poco trascorse le 16.

Per motivi ancora da chiarire, a riemergere è stato solo l’amico che ha immediato dato l’allarme. Avviate le ricerche, a recuperare il corpo senza vita del maresciallo dei carabinieri sono stati gli uomini della locale Guardia Costiera.

La salma di Ugo Scotti è stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale di Vallo della Lucania, mentre la Procura di Vallo della Lucania ha aperto un ‘inchiesta per chiarire la dinamica della tragedia. ( Fonte Ansa)

Attonito il sindaco di Cori, Mauro del Lillis:

Con il maresciallo Ugo Scotti era nata una forte collaborazione  che ci ha portato a raggiungere importanti risultati per la sicurezza della nostra città. Tante le operazioni portate a termine con successo dal maresciallo e dai suoi uomini.

Il suo costante lavoro ha contribuito a far sì che il maresciallo Scotti conquistasse la stima della città. Stima e collaborazione che aveva portato me e l’amministrazione comunale a dare un messaggio di sostegno alla stazione dei carabinieri di Cori, con l’installazione di condizionatori e altri piccoli lavori per rendere più confortevole la caserma.

Avremmo voluto fare una sorpresa al maresciallo al suo ritorno dalle vacanze. Purtroppo la tragica notizia ci ha sconvolto e stentiamo tuttora a crederete che ciò sia avvenuto”.

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento