Cerimonia 4 novembre. Professori Marco Polo di Venezia rifiutano presenza militari di Marina e Finanza

I professori del Liceo Marco Polo di Venezia hanno deliberato negativamente circa l’incontro messo in calendario dal dirigente scolastico Gianni Maddaloni, in quanto in netta contrapposizione con l ‘articolo 2 della Costituzione italiana.

Il preside Maddaloni, lo scorso lunedì, in vista del 4 novembre, aveva organizzato un primo incontro con due militari, uno della Marina ed uno della Guardia di Finanza, preannunciando l’obbligo di presenza per gli studenti delle classi dell’ultimo anno.

Probabilmente non aveva tenuto in debita considerazione la reazione dei professori, totalmente contrari all’iniziativa. I docenti appena appresa la notizia hanno deliberato dichiarando tale incontro  “non in linea” con i principi dell’Istituto.



“Né il Collegio docenti né il Consiglio d’Istituto – si apprende dalla delibera – hanno deliberato tale iniziativa” . “Noi docenti del liceo artistico, classico e musicale quotidianamente educhiamo i nostri studenti ai valori della pace, e della non violenza, del dialogo”. “A tali valori si sono sempre ispirati i progetti di Cittadinanza e Costituzione ai quali la nostra scuola ha partecipato”.

Secondo i professori, tale iniziativa era in netta contrapposizione con l’articolo 2 della Costituzione italiana che ripudia la guerra come strumento di offesa.  L’incontro con i due Tenenti è stato letteralmente boicottato e  la maggior parte degli studenti non ha presenziato.





Loading…


Loading…

Loading…

 

 

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento