Australia: dopo l’inchiesta sui crimini in Afghanistan, nove militari si suicidano nel giro di pochi giorni

Sono nove i militari australiani che si sono suicidati dopo l’apertura dell’inchiesta che li accusava di aver ucciso 36 civili  afghani durante la missione contro i talebani.

Da quanto riporta il quotidiano Daily Mail, in tre settimane in nove hanno deciso di farla finita per sempre. Facevano  parte dei 19 soldati indagati per la morte di 39 civili tra il 2005 e il 2016, tutti militari in forza alla truppe d’élite australiana denominata “Special Operations Task Group” .

POTREBBE INTERESSARTI :AFGHANISTAN,MILITARI ACCUSATI DI AVER MASSACRATO CIVILI INERMI 

La scorsa settimana, l’Australian Defence Force aveva presentato il rapporto sull’indagine del giudice della Corte suprema australiana, Paul Brereton.

Si sono tolti la vita in nove, otto uomini e una soldatessa. Avevano un’età compresa tra i 20 ei 50 anni. Il drammatico evento non ha precedenti nella storia militare del Paese.

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione

Lascia un commento