Antonio Zara il Finanziere vittima a Fiumicino il 17 dicembre 1973

Antonio Zara

Il 17 dicembre 1973, alle ore 12.50, nell’Aeroporto di Fiumicino ci fu una cruenta incursione di un commando palestinese che assaltò un boeing della Pan-Am in partenza per Beirut, causando 30 vittime.

Per assicurarsi la fuga, i terroristi catturarono degli ostaggi e si diressero sulla pista verso un aereo Lufthansa, pronto al decollo.

Il finanziere Antonio Zara,  in servizio di vigilanza doganale, tentò di fermare i terroristi sulla pista prima che salissero sull’aereo ma venne freddato con una raffica di mitra.

A 47 anni di distanza, il S.A.F. – Sindacato Autonomo dei Finanzieri ricorda il giovane Antonio Zara che aveva da poco compiuto 20 anni.

A Zara, decorato con la Medaglia d’oro al Valore Militare, sono state intitolate le caserme in cui hanno sede il Comando Regionale Molise e i Gruppi di Campobasso e Fiumicino, una classe di motovedette della Guardia di Finanza e la via in cui ha sede la Compagnia di Chiavari.


Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento