Uccise il marito con un colpo di fucile, condannata a 8 anni di reclusione

Otto anni di reclusione. E’ questa la condanna per Paola Marzenta, la 58enne che lo scorso ottobre ha ucciso con un colpo di fucile il marito Dino Gori. Continua ↓

La sentenza è stata emessa oggi. Il pm Andrea Claudiani aveva chiesto una pena di 14 anni. Il giudice ha però accolto parte delle attenuanti richieste dalla difesa. In particolare avrebbe pesato sulla sentenza la perizia – svolta dal dottor  Mauro Mauri dell’Università di Pisa – che attesta la parziale infermità mentale della donna. Continua ↓

“Aspetteremo le motivazioni – ha commentato il legale Saverio Agostini che insieme all’avvocato Michele Cipriani ha sostenuto la difesa – ma ci sembra che sia una sentenza equilibrata. Parte delle attenuanti che avevamo presentato sono state accolte, quindi prima di pensare ad un eventuale appello non ci resta che attendere di leggere cosa è stato scritto nelle motivazioni”. Continua ↓

Leggi tutto, clicca QUI

Condivisione

Lascia un commento