SIAMO: CONTINUA LA PENALIZZAZIONE PER I MILITARI LAVORATORI FRAGILI E PER I POSITIVI AL TEST COVID-19

Il S.I.A.M.O. Esercito si trova nuovamente a trattare (leggi precedente comunicato ) una situazione di disagio riguardo il periodo di assenza a seguito di contagio da Sars-Cov-2 o relativa quarantena a seguito di “stretto contatto”, che crea una forte discriminazione tra il personale militare e quello civile del comparto Difesa, con l’estensione per quest’ultimo del diritto di trattamento giuridico previsto dall’articolo 87, comma 1, del DL n. 18/2020, considerando il periodo di assenza non computabile ai fini della determinazione del periodo di comporto.

Questa O.S. ritiene indispensabile l’esigenza di continuare a salvaguardare i “lavoratori fragili”, prevedendo di poter ancora accedere in via straordinaria al lavoro agile, ponendo tra i criteri, le condizioni di salute del dipendente e di familiari conviventi con situazioni di invalidità riconosciuta da legge 104 che, seppur non in emergenza sanitaria , sono più esposti ai rischi del contagio.

Inoltre si ritiene doveroso continuare a salvaguardare , anche in tale mutato quadro normativo, la salute degli attuali dipendenti riconosciuti fragili dal medico competente.

D’altro canto, la cessazione della situazione emergenziale senza la conseguente eliminazione delle predette misure cautelari, ha infatti creato una situazione oltremodo penalizzante per il personale militare. Infatti, i militari in isolamento a seguito di contagio da Sars-Cov-2 o in relativa quarantena a seguito di “stretto contatto”, si trovano penalizzati poiché costretti a farsi riconoscere lo stato di malattia dal proprio medico curante e ad usufruire della licenza straordinaria computabile nei 45 giorni, con contestuale decurtazione di punteggio in caso di concorsi, avanzamenti, etc..

Il S.I.A.M.O. Esercito , sempre attento alle esigenze del personale, ha quindi formalmente richiesto un pronto intervento al Ministro della Difesa e al Capo di Stato Maggiore della Difesa, al fine di approvare un intervento normativo atto a non arrecare ulteriori difficoltà e penalizzazioni al personale interessato.

ROMA, 10.06.2022

IL DIRETTIVO NAZIONALE S.I.A.M.O. Esercito

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento