Si schianta F-35 giapponese Morto il pilota Il Ministro della Difesa Iwaya blocca tutte le operazioni




Un F-35A Lightning II appartenente alla Japan Self Self Defense Force lo  scorso 9 aprile si è schiantato sull’Oceano Pacifico.

Il caccia era decollato da una manciata di minuti dalla base aerea di Misawa, nella prefettura di Aomori, nella parte settentrionale del paese, quando  è scomparso improvvisamente dai radar. Il pilota aveva inviato un segnale d’emergenza, poi il nulla.


Sono immediatamente partite le ricerche, ma soltanto ieri mattina è stata recuperata una parte della coda dell’aereo .Il pilota è disperso. La causa dello schianto è sconosciuta.

Il Ministro della Difesa Giapponese non appena appresa la notizia, ha dichiarato che i 12 F-35 in dotazione all’ Air Force nipponica, non parteciperanno ad ulteriori operazioni almeno fino a quando non sarà fatta luce sulla causa dello schianto. Il Giappone ha investito circa 10 miliardi di yen per aeromobile.

L’incidente giapponese si aggiunge a quello avvenuto negli U.S.A. il 28 settembre 2018, quando un F-35B Lightning II degli Stati Uniti si schiantò nei pressi di Beaufort, nella Carolina del Sud.




Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento