Scontro tra aerei militari. Un pilota si scattava un selfie, l’altro leggeva un libro.

L’incidente tra due aerei militari degli stati uniti avvenne o scorso anno vicino alle coste del Giappone, ma soltanto oggi è stata resa nota la causa dello scontro .

L’impatto avvenne il 6 dicembre 2018 attorno alle 2:00 del mattino  , quando un caccia F/A Hornet ed un KC-130 Hercules si scontrarono in volo. Entrambi i velivoli erano da poco decollati dalla base del Marine Corp di Iwakuni. L’impatto avvenne a 200 miglia al largo della costa giapponese.



Sei delle sette persone a bordo morirono tragicamente. L’ipotesi dell’errore umano fu subito presa in considerazione, ma ai tempi aleggiò anche il dubbio di un presunto abbattimento di uno dei due velivoli da parte di un caccia nemico, o addirittura da una contraerei.

C’è voluto quasi un anno per arrivare alla conclusione delle indagini, che hanno acclarato una verità  imbarazzante per il Pentagono. Nel rapporto depositato dagli inquirenti, si parla di  “atteggiamento poco professionale” dei piloti.

Dalle analisi delle scatole nere e degli impianti di bordo è emerso che nelle fasi immediatamente antecedenti all’incidente. uno dei piloti era impegnato a sistemarsi i baffi per un selfie, mentre il suo navigatore leggeva “The Great Santini”, un romanzo degli anni Settanta che ha come protagonista proprio un pilota.



Ma non è tutto. Dalle analisi eseguite durante le autopsie è emerso che entrambi i piloti facessero uso di sostanze stupefacenti e farmaci per il sonno. Questo ha causato il licenziamento immediato di quattro militari dello stesso team di piloti ed del tenente colonnello James Compton, a capo dei militari.

Critica la reazione del Giappone, che ha definito il comportamento dei militari americani “irresponsabile ed oltraggioso” , ritenendolo molto simile all’episodio accaduto anni prima, nel 2016, al largo della prefettura di Okinawa , quando si sfiorò una tragedia e gli americani ritennero lecito non avviare alcuna  inchiesta formale.

 




METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Loading…

Loading…

Condivisione

Lascia un commento