SAP: personale dei Reparti Mobili – disfunzioni croniche nell’organizzazione dei servizi richiesta di incontro urgente presso il Dipartimento

Nell’ultimo periodo questa O.S. è dovuta intervenire in più occasioni, attraverso le proprie Segreterie Provinciali e la stessa Segreteria Generale, per rappresentare reiterate specifiche
problematiche inerenti la gestione del personale in servizio presso i Reparti Mobili.

Come noto, per far fronte alle innumerevoli emergenze di ordine pubblico che hanno interessato tutto il Paese, i colleghi stanno vivendo mesi particolarmente impegnativi. Sono state tagliate le ferie e negati i riposi, si è fatto ricorso ai doppi turni di servizio e non sempre è stato assicurato il necessario recupero psicofisico tra un turno e l’altro.

A tali sacrifici personali si aggiungono notevoli ulteriori disfunzioni. Le ore di straordinario non vengono sempre riconosciute, inoltre i colleghi si trovano a dover subire le conseguenze negative dovute all’assenza di un’attenta programmazione a scelte logistiche inopportune. In particolare sistemazioni in camere triple poi rettificate, in virtù di
opportuni interventi sindacali, in camere doppie ma non sempre presso strutture all’altezza e talvolta distanti dai luoghi nei quali erano stati predisposti i servizi.

Ad esempio, per lo svolgimento dei servizi connessi al noto “Rave Party” avvenuto in provincia di Viterbo gli alloggi erano stati individuati in località Formello, ad una distanza di circa
un’ora e mezza dal luogo del servizio, presso la struttura “Autohotel”.

Evidentemente una sistemazione di fortuna dal momento che i colleghi sono stati destinati in camere di dimensioni non adatte per una sistemazione in doppia e non è stata loro assicurata la colazione.

Un’altra situazione di evidente evitabile disagio ha interessato alcuni operatori del X Reparto di Catania, impiegati in data 17 agosto u.s. per ben 18 ore continuative in un servizio di
accompagnamento di 106 cittadini extracomunitari da Trapani a Villa San Giovanni (RC). Il personale, partito da Catania alle ore 14,00, è giunto nel comune di Villa San Giovanni alle ore 04,00circa del giorno successivo e poi rientrare in sede, senza aver la possibilità di riposare, alle ore 08,00 del 18 agosto.

Nel medesimo giorno altro personale dello stesso reparto veniva impiegato con turno 9-15 e da Catania si recava a Pozzallo per prendere in carico 9 pullman di migranti da scortare fino a
Matera.

Il convoglio giungeva a Matera alle 23,20 ed il personale poteva smontare dal servizio solo alle ore 3,10 successive, dopo ben 19 ore di servizio continuative e 800/1000 km percorsi.

In ragione della situazione complessiva rappresentata, rispetto alla quale gli episodi segnalati costituiscono un mero esempio, riteniamo urgente e non ulteriormente procrastinabile un incontro presso il Dipartimento finalizzato ad individuare le migliori soluzioni organizzative a garanzia del personale. Diversamente questa O.S. non potrà esimersi dall’intraprendere tutte le azioni necessarie per la tutela dell’integrità psico-fisica dei colleghi
in forza presso i Reparti Mobili.

In attesa di cortese quanto urgentissimo riscontro scritto si porgono cordiali saluti. Il comunicato ufficiale, lo trovi QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento