Poliziotto della locale di 33 anni non rientra a casa. La drammatica scoperta del papà poliziotto

Un dramma nel dramma quello accaduto ad un agente della polizia locale di Bibione (Venezia).

Il padre non lo vede rientrare a casa e va a cercarlo, sapendo che aveva da poco finito il turno di servizio.

L’uomo, Luigi Florean, 33 anni, pare abbia perso il controllo della moto dopo un sottopasso ferroviario, finendo contro un alberello che ha sradicato per finire la sua corsa in un fosso.

Il papà, anche lui poliziotto in servizio nella Polizia metropolitana di Venezia, avvisato in piena notte dalla nuora che non lo aveva visto rientrare, è uscito per cercarlo.

Una ricerca durata ore, fino al drammatico ritrovamento. Luigi giaceva ormai senza vita dentro un fosso.  Poco dopo si apprenderà che , appena terminato il servizio, il polizotto si era intrattenuto con i colleghi. 

Sul posto i carabinieri della Radiomobile per i rilievi di rito. Attoniti colleghi e amici.  Luigi lascia la moglie e un bambino piccolo.

Sentimenti di cordoglio sono stati espressi da Pasqualino Codognotto, sindaco di San Michele al Tagliamento (Venezia):

“Luigi era un ragazzo straordinario sia per quanto riguarda l’aspetto umano che professionale. Era una bella persona siamo ancora sotto shock per questa immane tragedia».

“La sua scomparsa lascia un grande vuoto in noi. Era legato al servizio e alla divisa, e con i colleghi era in sintonia e lavorava attuando in pieno il gioco di squadra. Siamo vicini alla figlia in questo difficile momento”.

 

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento