“Polizia” Taranto e Catania: ancora fondine rotte. Paoloni (Sap): Colleghi esposti a gravi rischi

Allarme del SAP “Sindacato Autonomo di Polizia”. Le fondine della pistola si rompono troppo facilmente.

“Ancora fondine rotte. Solo nella giornata di ieri ci sono pervenute due segnalazioni a Taranto e Catania. In quest’ultimo caso la fondina si è rotta mentre il collega era impegnato in intervento”.

Lo denuncia Stefano Paoloni Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap).



“La rottura avviene laddove l’arma di ordinanza si lega al cinturone. Il difetto – prosegue Paoloni – e la conseguente rottura, causano la caduta della pistola che potrebbe essere afferrata di chiunque. Denunciamo l’anomalia dal dicembre 2018 ma, ad oggi, ancora nessun provvedimento. L’auspicio – conclude – è che chi di dovere si assuma la responsabilità”.

 «Abbiamo iniziato a segnalare l’anomalia delle nuove fondine in polimero nel dicembre 2018. Abbiamo risollevato il problema lo scorso ottobre, all’indomani della tragedia di Trieste. Ad oggi il problema ancora non è stato risolto e continuano a pervenirci segnalazioni. Questa volta è accaduto a Taranto in maniera del tutto assurda».

«La fondina del collega si è rotta sempre nello stesso punto, ovvero nella parte che serve da aggancio tra l’arma e il cinturone. Nessuna colluttazione – prosegue – nessun inseguimento, si è rotta entrando in macchina. Figuriamoci se il collega avesse dovuto affrontare un soggetto esagitato o avesse dovuto sedare una rissa. Cosa sarebbe accaduto, se l’arma staccandosi, fosse finita per terra? Questi sono interrogativi che poniamo da oltre un anno all’Amministrazione. Serve – conclude  Paoloni – che chi di dovere si assuma le proprie responsabilità, non possiamo lasciare i colleghi, già bersaglio dei balordi, in balia di dotazioni non idonee».








METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

loading…



Loading…


Loading…


Loading…

Condivisione

Lascia un commento