https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/PUGLIA/SENTENZA/207/2020

PENSIONI SICUREZZA E DIFESA: PENALIZZATE LE USCITE ANTICIPATE. ECCO ALCUNI ESEMPI

PENSIONE PERSONALE DEL COMPARTO DIFESA, SICUREZZA ED ORDINE PUBBLICO NEL SISTEMA MISTO: LA RISPOSTA, AGGIORNATA, ALLA DOMANDA CONVIENE RIMANERE FINO AL LIMITE DI ETA’.

18 marzo 2022 1° Lgt in pensione Antonio Pistillo

Per quanto riguarda il sistema di calcolo bisogna ricordare che il metodo misto, rispetto al previgente sistema retributivo, eroga, in genere, un reddito pensionistico meno generoso e in particolare per i pensionamenti di anzianità in anticipo rispetto al limite di età.

Tuttavia, tale divario si affievolisce con la pensione di vecchiaia a cui si ha diritto al raggiungimento di un’età prescritta dai singoli ordinamenti, variabile in funzione della qualifica e del grado, che oscilla tra i 60 e i 65 anni, ma che per la quasi totalità del personale è prevista al compimento del sessantesimo compleanno.

Per dare un’idea di massima dell’importo dell’assegno pensionistico che andrà a percepire il personale nel sistema misto, ho simulato i trattamenti di quiescenza potenzialmente conseguibili in ipotesi di cessazione dal servizio nella riserva alla prima uscita utile e in ausiliaria a 40 anni di effettivo servizio ovvero al compimento del limite di età.

Simulazione Trattamento Pensionistico
1° Esempio

2° Esempio

Il provvedimento normativo attuativo della misura compensativa prevista dal comma 95, della legge n. 234/2021 (legge di bilancio 2022) non è stato ancora emanato, per cui non è possibile conoscere quali saranno gli effetti sul trattamento pensionistico, tuttavia, è possibile fare una ipotesi partendo da uno studio fatto dall’autorevole AMUS sindacato Aeronautica, secondo il quale con le risorse stanziare sarebbe possibile aumentare il coefficiente di trasformazione del montante contributivo di solo tre anni (la proposta di Legge Atto Senato n. 2180, presentato dall’onorevole Pinotti, indicava un coefficiente maggiore di anni sette). Di seguito una stima degli esempi di cui sopra con l’aumento del coefficiente maggiorato di tre anni

Gli importi sopra indicati sono stati determinati come segue:
a) si è tenuto conto dell’aliquota del 2,44%;
b) sono stati valutati gli aumenti contrattuali 2019/2021;
c) sono stati valutati gli eventuali adeguamenti contrattuali 2022/2024 e 2025/2027 ipotizzando gli stessi aumenti del contratto triennio 2019/2021;
d) l’Irpef è stata determinata con le nuove regole previste dal 2022;
e) non sono state previste detrazioni per carichi familiari;
f) addizionali: regione Lombardia e comune dello 0,80%

Non è tutto, il collocamento in ausiliaria non solo permettere di godere di un trattamento pensionistico più favorevole, ma ha riflessi sul TFS (trattamento di fine servizio c.d. buonuscita), in quanto viene calcolato con i benefici dei 6 scatti (nella riserva attribuiti solo sulla pensione) e il periodo valutabile viene aumentato per l’intervallo di tempo tra la data di congedo e il compimento del limite di età per coloro che vanno in ausiliaria attraverso il c.d. scivolo che scade il 31/12/2024.

Infine, è opportuno ricordare che il collocamento in ausiliaria è possibile, oltre al limite di età e con lo scivolo, al compimento di 40 anni di solo servizio effettivo che è una opportunità prevista fino al 31/12/2024, ma senza il beneficio dei 6 scatti ai fini del calcolo della buonuscita.

Simulazione Trattamenti di Quiescenza

Tfs al 14/1/2025: maturati anni 42 – applicato contratto 2022/2024;
Tfs al 2027 a 60 anni: maturati anni 45 – applicato contratto 2025/2027 e 6 scatti.

Tfs al 16/1/2022: maturati anni 42 – applicato contratto 2019/2021;
Tfs al 2024 a 40 anni effettivi: maturati anni 45 – applicato contratto 2022/2024;
Tfs al 2025 a 60 anni effettivi: maturati anni 46 – applicato contratto 2022/2024 e 6 scatti.

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento