Oltraggio alla “bandiera europea”. La Lega pagherà le spese legali agli ex militari dei bersaglieri

Il senatore leghista Enrico Montani insieme al Presidente del Gruppo Lega Piemonte Alberto Preioni hanno dichiarato di voler sostenere le spese legali dei tre ex Bersaglieri incriminati di oltraggio alla bandiera europea.



I tre ex militari finirono alle cronache per aver girato un video durante il quale uno di loro saliva sul tetto del fanfara di Ossola e gettava nel vuoto la bandiera europea ( guarda il video QUI). In seguito all’azione, i tre sono stati immediatamente radiati dalla Presidenza Nazionale dell’ Associazione dei Bersaglieri ed incriminati per oltraggio alla bandiera dell’Europa.

I due esponenti della Lega, dopo essere venuti a conoscenza degli sviluppi della vicenda, hanno dichiarato di volersi assumere l’onere delle spese legali: «Se l’Europa non aiuta il popolo italiano, a difenderlo ci pensiamo noi – hanno sostenuto i leghisti – Una provocazione fatta per manifestare il disagio contro l’Unione europea che non ha riguardo per il nostro Paese. D’altronde, la larga diffusione che il video ha avuto è la testimonianza dell’insofferenza degli italiani verso questa Europa che ci ostacola», quindi – hanno concluso – offriremo l’assistenza legale a titolo gratuito ai tre per «riaffermare il primato della Val d’Ossola e di un Paese intero che ha sempre lottato e sempre lotterà per difendere il principio della libertà».



“La decisione della Lega però non è piaciuta a Enrico Borghi,  membro dell’ufficio di presidenza Pd a Montecitorio e della Commissione difesa della Camera dei Deputati. Secondo Borghi, la vicenda assume i contorni di una inopportuna strumentalizzazione politica”.   ”Vanno salvaguardate le caratteristiche di apoliticità e di apartiticità di tali associazioni, che rendono in queste ore un preziosissimo servizio alla nostra comunità nazionale e che non debbono essere in alcun modo coinvolte nella dialettica tra le forze politiche – conclude il piddino.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…





Condivisione

Lascia un commento