Napoli, rapinatore ucciso. Conestà (Mosap): «Vicenda non diventi strumento per professionisti dei processi mediatici». 

«Ancora una volta la cronaca ci restituisce una triste pagina di storia e ci ricorda quanto sia importante la presenza e la risposta dello Stato in taluni ambienti in cui dominano criminalità e assenza di regole. A 17 anni, il sabato sera, si dovrebbe vivere una sana spensieratezza tra amici e non rapinare automobilisti». 

A dichiararlo è Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (MOSAP). 

«La dinamica dei fatti – prosegue Conestà – non è ancora chiara. Pertanto, ci aspettiamo che i professionisti dei processi mediatici non cavalchino la vicenda per emettere le solite sentenze di condanna nei confronti delle forze dell’ordine. In questo delicato momento sia per i colleghi che per i famigliari della vittima – conclude – occorre che tutte le forze siano concentrate verso un unico e comune obiettivo: la ricerca della verità».  

Roma, 04 ottobre 2020 

Fabio Conestà Segretario Generale MOSAP


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento