Morto finanziere di 30 anni. Fu colpito alla testa per errore nel 2017

E’ morto Michele Grauso, 30 anni, originario di San Nicola la Strada.

Il finanziere nel  2017 venne centrato alla testa da un proiettile esploso per errore da un collega all’interno della cameretta della Caserma Monte Grappa di Orvieto.

I due, appena terminata la cerimonia del quinto corso straordinario di specializzazione “Antiterrorismo e pronto impiego” delle Fiamme Gialle della Scuola addestramento di specializzazione della Guardia di Finanza ,  tornarono in cameretta, quando, per motivi noti alla magistratura, partì il colpo fatale.



Il militare fu trasportato in condizioni disperate nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Santa Maria della Misericordia”, azienda ospedaliera di Perugia. In seguito venne trasferito in un’ altra struttura, ma senza mai riprendersi. Dopo due anni e mezzo di agonia, il suo cuore ha ceduto. Il decesso è avvenuto nella mattinata di domenica 10 maggio 2020.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






 

Condivisione

Lascia un commento