Militare trovato morto. Ha lasciato una lettera ai genitori

Casarsa ( Pordenone) . Ancora da chiarire le cause che hanno condotto alla morte del Caporal Maggiore Scelto dell’Esercito in forza all’11° Reggimento Bersaglieri della caserma “Leccis”. Sul luogo del dramma è stato rinvenuto un biglietto che l’uomo aveva indirizzato ai propri genitori. Sul contenuto viene mantenuto il massimo riserbo.

Originario di Prata d’Ansidonia, piccolo paesino di soli 450 abitanti in provincia dell’Aquila, nelle scorse settimane il graduato era finito al centro di un’inchiesta per violenza sessuale e sequestro di  persona. Aveva sempre respinto le accuse fatte da due donne del posto, adescate, sembra, tramite un annuncio per la ricerca di  badanti ( Leggi  QUI),  ma per il militare erano comunque stati disposti gli arresti domiciliari.

Il  ritrovamento del corpo è avvenuto proprio nel giorno in cui l’uomo avrebbe dovuto recarsi in caserma per dare seguito alla misura dell’obbligo di firma.

Attoniti gli abitanti del suo paese originario,  dove risiedono ancora i genitori ed il fratello. Nei prossimi giorni, al termine dell’autopsia, probabilmente la salma rientrerà a Prata d’Ansidonia , dove verrà celebrato il rito funebre.

Il militare era fidanzato, ma viveva da solo. Il biglietto di addio trovato vicino al suo corpo, lascia supporre che si tratti di un gesto disperato. Qualora venisse confermata questa ipotesi, si tratterebbe del 1° suicidio in seno al Comparto Sicurezza e Difesa del 2021. 

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento