Militare dell’Esercito perde il controllo con i carabinieri. Arrestato per detenzione illegale di armi

Un Caporal Maggiore dell’Esercito Italiano  in servizio a Palermo ha perso il controllo ed ha aggredito verbalmente i carabinieri che erano intervenuti in seguito alle segnalazioni dei vicini.

Adrano ( Catania), I Carabinieri della locale Stazione , hanno arrestato in flagranza un caporal maggiore di 39 anni con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione abusiva di armi.

Gli uomini dell’Arma erano intervenuti su segnalazione della centrale operativa del comando compagnia di Paternò, che aveva ricevuto le richieste di aiuto dei vicini di casa del militare.

L’uomo infatti , in evidente stato di alterazione per probabile assunzione di sostanze alcoliche, era intento  a distruggere gli infissi dell’appartamento accanto alla sua abitazione. Alla vista dei Carabinieri , invece di  calmarsi si è scagliato verbalmente contro di loro rifiutandosi di fornire le generalità.

Dopo averlo posto in stato di fermo, gli uomini dell’Arma hanno perquisito la sua abitazione, rinvenendo un fucile da caccia cal. 16 illegalmente detenuto e la relativa cartuccia, oltre ad un bastone di 1 metro di lunghezza e piccola circa 2 grammi di marijuana.

Durante il fermo ha tentato di aggredire gli uomini dell’Arma, ma è stato ammanettato. In seguito è stato anche denunciato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti. Ora si trova agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento