Militare della Brigata Aosta deceduto in circostanze misteriose. L’autopsia rivela probabile suicidio

Il luogotenente dell’Esercito in servizio alla Brigata Aosta di  stanza a Messina potrebbe essersi suicidato. L’esame autoptico avrebbe stabilito la dinamica del gesto e la caduta dal secondo piano. 

Il Luogotenente dell’Esercito F.F., in forza alla Brigata Aosta, potrebbe essersi suicidato. L’uomo era stato ritrovato agonizzante da una vicina di casa. Da quanto riporta da Messina Today, il militare prima si sarebbe inferto una coltellata al collo e poi si sarebbe lasciato cadere dalla finestra, precipitando in strada.

F.F. , 48 anni, viene descritto come una persona solare e mai nulla avrebbe fatto presagire ad un gesto del genere, forse per questo motivo le indagini  vanno ancora avanti, al fine di scongiurare tutte le possibili ipotesi.

La morte dell’uomo è avvenuta nel tardo pomeriggio di venerdì scorso e lo scenario che si è tentato di ricostruire in queste ore fa emergere una vicenda dai contorni assai anomali. Una sorta di harakiri perpetrato dal militare, ma con uno stile che non ricorda per nulla quello giapponese, nel quale la vittima si trafigge l’addome, mentre invece in questo caso l’uomo si sarebbe prima inferto un colpo netto alla base del collo e poi si sarebbe buttato nel vuoto tra il secondo ed il terzo piano dello stabile in cui viveva, sito nella città di Capo d’Orlando.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento