Militare americano investito davanti la discoteca. L’Ncis offre ricompensa di 10 mila euro a chiunque fornirà indicazioni valide

Gli investigatori inizialmente avevano offerto una ricompensa di 1000 euro, ma adesso hanno rialzato la posta di dieci volte.

Chiunque fornisca informazioni in grado di identificare il veicolo coinvolto nell’incidente che ha causato la morte del militare 22enne Arturo Rivera,  in servizio nella base di Sigonella, potrà ricevere la ricompensa.

I FATTI

L’uomo verso le tre di notte stava tornando a piedi verso la sua vettura, quando un’auto pirata lo investì  a velocità folle, dandosi alla fuga. Per Rivera non ci fu nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate.
Da allora è iniziata la costante ricerca di indizi da parte dell’Ncis e dopo 7 mesi , il Servizio investigativo criminale navale della della stazione aeronavale della Marina Usa ha rialzato la posta senza badare a spese. L’Ncis vuole vederci chiaro su cosa sia realmente accaduto quella notte tra il 26 ed il 27 luglio 2020.

Chiunque abbia informazioni su questo incidente o sia a conoscenza di indicazioni in grado di identificare il veicolo coinvolto – rende noto l’Ncis della Nas Sigonella – può contattare il Naval criminal investigative service al 335 484 4145.

E’ possibile anche fare una segnalazione anonima scaricando l’app ‘Ncis Tips’ o sul sito internet www.ncis.navy.mil. Si può inoltre contattare la centrale operativa della polizia municipale di Catania ai seguenti numeri: 095-7424212 – 095-742-4224, specificando di voler parlare con il personale di infortunistica stradale.“


Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento