La terribile storia di Arrigo Casconi, maresciallo dell’Aeronautica scomparso misteriosamente

Era il 26 giugno del 2015 quando il maresciallo dell’Aeronautica Militare Arrigo Casconi ,in pensione da qualche anno,  scomparve misteriosamente. Di lui nessuna traccia. L’unico indizio in mano agli inquirenti fu il  ritrovamento della sua  Passat vecchio modello, ritrovata presso un uliveto a Valdolenti.

Dopo due giorni dopo iniziarono le ricerche. A poco più di 72 ore dalla scomparsa, venne ritrovata una colonna vertebrale, un cranio ed altri frammenti ossei.

Inizialmente si ipotizzò un malore ed un accanimento sul corpo dell’ ex militare da parte di animali selvatici della zona, ma l’esame del DNA rivelò una realtà ben più agghiacciante: Casconi era stato sciolto nell’acido.

Le indagini individuarono in due parenti dell’ ex maresciallo, i presunti fautori del gesto, ma negli anni non emersero mai spunti rilevanti e indizi schiaccianti. Il gip, in seguito ad una udienza che si era svolta in Tribunale, aveva sostenuto invece che vi erano delle incongruenze rilevanti e il movente era da ricercare in un diritto di passaggio su un terreno agricolo.

Le difese avevano prospettato una diversa chiave di lettura dei fatti, invitando ad indagare in Campania dove l’uomo pare che avesse delle frequentazioni.

Lo scorso 10 giugno 2021 ha avuto luogo l’udienza preliminare di questa terribile storia,  priva ancora di colpevoli e, a quanto pare, anche di un movente. Nelle mani degli inquirenti il duro lavoro per risalire alla verità.

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento