INPS: Indennità una tantum di 200 euro: Apertura del servizio di presentazione delle domande

L’INPS lo scorso 27 giugno , con il messaggio 2580, ha reso disponibile il servizio di presentazione delle domande per la richiesta dell’indennità una tantum pari a 200 euro. 

Malgrado  la circolare non sia di pertinenza del Comparto Sicurezza e Difesa, la riteniamo utile per i componenti dei nuclei familiari del personale in uniforme impiegati in ambito civile.

Indennità una tantum pari a 200 euro di cui all’articolo 32, commi 8, 11, 13, 14, 15 e 16 del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50. Circolare n. 73 del 24 giugno 2022. Apertura del servizio di presentazione delle domande

Come anticipato nella circolare n. 73/2022, si comunica che è disponibile il servizio di presentazione delle domande per la richiesta dell’indennità una tantum pari a 200 euro prevista dall’articolo 32, commi 8, 11, 13 ,14, 15 e 16, del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50.

È possibile presentare la domanda accedendo alla sezione “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche” raggiungibile dalla home page del sito web dell’Istituto www.inps.it, seguendo il percorso “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”; una volta autenticati sarà necessario selezionare la categoria di appartenenza per la quale si intende presentare domanda fra:

  • Indennità una tantum per i lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
  • Indennità una tantum per i lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
  • Indennità una tantum per i lavoratori autonomi occasionali;
  • Indennità una tantum per i lavoratori domestici;
  • Indennità una tantum per i lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti (compresi i lavoratori a tempo determinato del settore agricolo);
  • Indennità una tantum per i lavoratori incaricati alle vendite a domicilio.

I lavoratori domestici, che risultino titolari di uno o più rapporti di lavoro al 18 maggio 2022 (art. 32, comma 8) e con reddito annuo non superiore a 35.000 euro per il 2021, possono presentare la domanda per l’accesso all’indennità una tantum fino al 30 settembre 2022, mentre l’erogazione è prevista dal mese di luglio 2022.

Per le altre categorie di lavoratori sopra richiamate il termine di presentazione è stabilito al 31 ottobre 2022; si rammenta, inoltre, che per queste tipologie di lavoratori, la domanda deve essere effettuata solo in presenza dei requisiti previsti dalla disciplina sopra richiamata e qualora non siano già destinatari dell’indennità una tantum ad altro titolo. I pagamenti saranno effettuati secondo la calendarizzazione prevista nella circolare n. 73/2022.

Una volta presentata la domanda, accedendo alla medesima procedura, sarà possibile consultare le ricevute e i documenti prodotti dal sistema, monitorare lo stato di lavorazione della domanda e aggiornare le informazioni relative alle modalità di pagamento, ove necessario.

Le credenziali di accesso al servizio per la presentazione delle domande delle indennità sopra descritte sono le seguenti:

  • • SPID di livello 2 o superiore;
  • • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • • Carta nazionale dei servizi (CNS).

In alternativa al portale web, è possibile inoltrare le domande tramite il servizio di Contact Center Multicanale, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Per l’accesso ai servizi dell’INPS tramite il Contact Center Multicanale è necessario munirsi del PIN telefonico temporaneo che potrà essere generato accedendo all’apposita sezione dell’area riservata “MyInps”.

Inoltre, è possibile presentare domanda attraverso gli Istituti di Patronato, utilizzando i servizi offerti dagli stessi.

LA CIRCOLARE INTEGRALE LA TROVI QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento