Incidente in moto, muore capitano dell’Esercito italiano di 33 anni.

Un militare dell’Esercito è deceduto in seguito ad un incidente  con la sua moto. Nulla da fare per Raffaele Smaldone, capitano dell’Esercito, di origini baresi.

Smaldone, 33 anni, lavorava a Viterbo e viveva con la sua compagna a Roma. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il militare ieri, intorno alle 12, mentre si trovava in sella alla sua Yamaha Mt850, ne ha perso il controllo cadendo rovinosamente nei pressi della via Salaria, a Roma.

Le condizioni del giovane militare sono apparse subito gravi e gli automobilisti di passaggio avrebbero allertato immediatamente i soccorsi. Il militare è stato trasportato al pronto soccorso dell’ ospedale Pertini in codice rosso ama sarebbe morto subito dopo.

La notizia della tragica scomparsa è stato data dallo stesso  Esercito che ha voluto ricordarlo con un messaggio diffuso sui canali social:

 “Gli uomini e le donne dell’Esercito in questo momento di grandissimo dolore sono vicini e si stringono coesi attorno alla famiglia del Capitano Raffaele Smaldone”.

La dinamica dell’incidente è al vaglio della Polizia locale . L’ipotesi che prevale è che Smaldone abbia fatto tutto da solo, perdendo il controllo della moto, ma per ora non si esclude nessuna ipotesi, al punto che il comando della Polizia Locale ha messo a diposizione i seguenti numeri  0667693902 oppure con lo 04 finale per raccogliere eventuali testimonianze.

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento