Immigrati aggrediscono poliziotti con pugni e bottiglia in vetro. Conestà (Mosap):  “Non ci basta la solidarietà, servono mezzi e tutele”

“Bene la solidarietà espressa dal Ministro Lamorgese per la brutale aggressione subita dai nostri colleghi a Bologna, ma ciò che serve non sono le parole, bensì mezzi e maggiori tutele”.

Lo dichiara Fabiò Conestà Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap).

“Venti giorni di prognosi per un collega aggredito da energumeni in posizione da pugile armati di bottiglie di vetro. Tutto per ostacolare il controllo di un loro connazionale. Ostacolare un arresto – dice Conestà – è un reato, così come lo è aggredire chi in quel momento rappresenta la legge.

La professionalità dei colleghi, a cui va la nostra solidarietà, ha scongiurato conseguenze peggiori. Ci auguriamo che gli arrestati non siano rimessi in libertà già da stasera. Senza pena certa – conclude – non si fa altro che legittimare condotte di questo tipo che ci porteranno alla deriva, siamo sempre più in balia dei criminali e loro questo lo sanno”.

Roma, 29 gennaio 2021

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento