Il racconto di Angelo Greco, il Sergente Maggiore che ha salvato 7 persone dall’annegamento

Angelo Greco è un sergente maggiore dell’Aeronautica Militare. Ha 40 anni ed ha scelto di servire il suo paese. Originario di Foggia, si trovava nel Tarantino per via della Missione “Strade Sicure”.

Intervistato dal Corriere della Sera,  ha raccontato come è riuscito ad intervenire ed a salvare ben sette persone, tre bambini e quattro adulti, mentre era in spiaggia con la figlia di 4 anni. Un collega gli aveva casualmente chiesto un cambio di turno.

“Io sono molto credente – ha detto Greco al Corriere – ma qui non voglio scomodare la Provvidenza, diciamo allora che è stato il destino a volere che io mi trovassi proprio lì in quel punto, lunedì pomeriggio, quando a un tratto c’è stato bisogno di me”.

“Il tempo si era cominciato a guastare, scendeva qualche goccia di pioggia ma c’era un’afa terribile – racconta il militare. Così la gente cercava refrigerio nel mare. Poi mia moglie Doriana ha sentito gridare: ‘Aiuto, aiuto!‘. Io all’inizio non ci ho badato perché giocavo con Noemi. Ma poi ho visto al largo due donne e due bambine che annaspavano. Senza pensarci, mi sono tuffato”.

“Ne ho presa una per volta con le mani sotto le ascelle. Intanto parlavo con loro, le tranquillizzavo, cercavo di farmi vedere sorridente. In pochi minuti erano tutte salve, sono tornato a riva stremato”.

In pochi istanti un’altra mamma ha iniziato a urlare perchè aveva visto il figlio 13enne in difficoltà tra le onde.Il Sergente Maggiore non ci ha pensato due volte e si è nuovamente tuffato. Giunto nei pressi del ragazzo, ha dovuto soccorrere anche due adulti che si erano tuffati per soccorrere il ragazzo.

Ha prima portato a riva il ragazzino di 13 anni, poi ha aiutato gli altri due.Nella sua intervista, ill militare conclude asserendo che :

“Questo in fondo è il senso della vita  occuparsi degli altri, fare bene alle persone. Non so chi mi ha dato la forza, lunedì, però certo ora sarà contento”.


METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento