I militari dell’AM che partono o rientrano dall’estero vengono lasciati per alcuni giorni in condizioni precarie. L’interrogazione parlamentare

Il personale militare dell’ Aeronautica , di rientro o in partenza per le missioni internazionali, è obbligato a “soggiornare” in condizioni precarie dentro alcune tende prive di qualsiasi comfort.

La vicenda era stata resa nota dal SIAM “Sindacato Aeronautica militare”, grazie alle segnalazioni degli iscritti ( Leggi QUI).

Tali accadimenti non sono sfuggiti neanche alla compagine politica che ora si interroga sulle ragioni che hanno portato a questo trattamento del personale in azzurro.

L’Onorevole Mininno , in un post nella sua pagina fb, informa di aver presentato una interrogazione parlamentare per chiedere spiegazioni direttamente al Ministro della Difesa Lorenzo Guerini:

AERONAUTICA MILITARE: CONDIZIONI LOGISTICHE ED IGIENICHE AL LIMITE DELLA TOLLERANZA

Unitamente ai colleghi Iunio Valerio Romano, Fabio Di Micco e Francesco Castiello M5S, ho presentato una interrogazione al Ministro della Difesa per richiedere il suo intervento in merito alle condizioni logistiche del personale militare dell’#Aeronautica in partenza o al rientro in patria dalle missioni in teatro operativo.

Risulta infatti che, in attesa dell’esito del tampone per il COVID-19, tale personale venga fatto “alloggiare” in tenda all’interno di campi nei quali le condizioni di vivibilità sarebbero al limite della tolleranza.

Le maggiori carenze riguardano l’assenza di acqua corrente, di servizi igienici idonei, di lenzuola e cuscini sulle brande, di una zona idonea alla consumazione dei pasti, di frigoriferi e di una quantità di acqua da bere adeguata alle alte temperature estive.

La situazione è ancora più intollerabile se si considera che il personale delle altre Forze armate risulta autorizzato ad alloggiare presso strutture alberghiere dotate di tutti i comfort.

Qui il testo dell’interrogazione 

METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI. SIAMO ANCHE SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…






Condivisione

Lascia un commento