Esplode bottiglia – Militare dei lagunari ferito ad una mano – Si cerca il responsabile

MESTRE – Un soldato dei Lagunari al pronto soccorso e sottopasso ferroviario chiuso fino a notte fonda ieri sera alla stazione di Mestre.

L’allarme è scattato attorno alle 21.30 quando due militari del Reggimento Serenissima dei Lagunari impegnati nel servizio Strade Sicure nel corso di un pattugliamento all’interno del sottopasso ciclopedonale hanno notato una scatola di cartone abbandonata.

I due soldati hanno deciso di verificare cosa ci fosse all’interno ed hanno notato due bottigliette di plastica. Uno dei due ha provato ad aprirne una e, rimuovendo il tappo di plastica, ha provocato una sorta di piccola esplosione innescata probabilmente da qualche sostanza chimica contenuta all’interno, forse dell’acido.

Leggi tutto, clicca QUI

AGGIORNAMENTO

Si è appreso che la bottiglia non è esplosa, bensì era piena di ammoniaca. Il militare nel tentativo di ispezionarla è rimasto ustionato ad una mano. Fortunatamente non si è reso necessario neanche un giorno di riposo.

L’acido, molto probabilmente  era stato abbandonato da alcuni spacciatori. L’ammoniaca viene infatti utilizzata per la produzione del crack.

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento