Esercito: il maresciallo ha la pressione alta? Mandatelo dallo psichiatra

Potrebbe sembrare uno scherzo, ma questo è quello che è successo a un maresciallo dell’Esercito.

Il maresciallo luogotenente Santo Giuseppe Silvestri una mattina si è svegliato con la pressione un po’ alta e a mezzogiorno si è ritrovato suo malgrado proiettato in una dimensione paradossale con in mano un foglio di viaggio da Palermo a Messina. Destinazione l’ospedale militare. Motivazione: “assistenza sanitaria”.Silvestri con questo foglio di viaggio in mano si domanda, come avrebbe fatto chiunque, quale fosse la ragione di questa visita all’ospedale. Chiede lumi e il foglio di viaggio viene prontamente sostituito con un altro. Nuova motivazione: “visita specialistica”. Ah, adesso è tutto più chiaro. Ma quale specialista avrebbe dovuto vedere il Silvestri? Forse un otorinolaringoiatra? Un ortopedico? Un oculista? Finalmente, nel tardo pomeriggio e solo dopo aver presentato una richiesta scritta, il nostro maresciallo viene a sapere che dovrà sottoporsi a visita psichiatrica.

Leggi l’articolo completo QUI

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento