Esercito: Avvicendamento al COMFOP NORD

Il Generale di Corpo d’Armata Roberto Perretti cede il Comando delle Forze Operative Nord al parigrado Salvatore Camporeale.

Si è svolto , alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino, l’avvicendamento al Comando delle Forze Operative Nord tra il Generale di Corpo d’Armata Roberto Perretti, che contestualmente lascia dopo quarantaquattro anni il servizio attivo, ed il parigrado Salvatore Camporeale.

Il passaggio delle consegne è avvenuto presso l’area addestrativa del Cellina-Meduna (Pordenone), al termine dell’esercitazione “Lamarmora 22”, condotta dalla 132^ Brigata corazzata “Ariete” che ha schierato, per la circostanza, le Permanent Training Companies (PTC) di reggimenti alle sue dipendenze, oltre ad assetti specialistici e unità di supporto.

L’esercitazione ha fornito anche l’occasione al Generale Perretti per presentare al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito il progetto di impiego della simulazione addestrativa. Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, nel suo intervento, ha evidenziato i pregevoli risultati ottenuti dal Generale Perretti nel suo periodo di comando esprimendo apprezzamento e stima per la determinazione e l’efficacia del suo operato. “Sono emozionato, perché Roberto è nell’ordine un collega, ma prima di tutto un grandissimo amico. Nel 1978 abbiamo iniziato, senza conoscerci e inconsapevoli, un percorso parallelo che ci ha portato qui oggi, nel posto più bello per chi ama questa professione; che è una scelta: dedicare tutta la propria esistenza al nostro Paese, perché questa è la nostra missione”.

Il Generale Perretti, che aveva assunto il Comando delle Forze Operative Nord il 24 febbraio del 2020, ha così voluto tracciare un bilancio di questo periodo. “L’esercitazione che ha preceduto questo momento di cessione del comando ben rappresenta la filosofia e la visione del mio periodo di comando. La ragion d’essere dell’Esercito è la difesa armata della Patria e, in tempo di pace, l’addestramento ne è la principale attività. I concorsi ad altre Istituzioni, gli interventi non armati sono compiti importantissimi ma non la priorità per la Forza Armata. Dobbiamo evitare che un errato messaggio giunga al nostro personale. Strade Sicure, i concorsi non operativi, i trasporti emergenziali sono un doveroso ed essenziale contributo alla comunità, ma non sono la mission delle nostre unità come ben stigmatizzato dal Signor Capo di SME recentemente”.

Rivolgendosi quindi ai Comandanti e Sottufficiali di Corpo ha proseguito: “Portate il mio grato ringraziamento alle vostre unità e Comandi. Quanto abbiamo realizzato è merito loro: le Forze Operative Nord sono una realtà multicentrica, le unità non sono “periferiche” ma il centro che sviluppa una capacità operativa, territoriale ed infrastrutturale; l’essenza delle unità sono i Soldati (donne e uomini dai vari gradi ma tutti Soldati), i cui valori etici, morali e la purezza d’animo sono la forza che – se e solo se – dotata di materiali e mezzi moderni ed efficienti, e di un corpo normativo ed un quadro giuridico idoneo, possono assicurare al Paese la capacità di difendersi.”

Il Generale Perretti ha quindi rivolto al Generale Camporeale l’auspicio di buon lavoro, augurandoglii di raggiungere, durante il suo periodo di comando, importanti e prestigiosi traguardi.

Il Comando Forze Operative Nord è un Alto Comando multifunzione dell’Esercito con sede alla Caserma “Oreste Salomone” di Padova, le cui origini risalgono all’agosto del 1860 con la costituzione del V Corpo d’Armata.

Conta circa 14 mila effettivi, inquadrati in un Comando Divisione (“Vittorio Veneto”), 3 Brigate da combattimento (“Ariete”, “Folgore” e “Pozzuolo del Friuli”), 5 Comandi Territoriali (CME “Emilia-Romagna”, “Friuli Venezia Giulia”, “Abruzzo-Molise”, “Marche”, “Umbria”) e 5 Reparti Infrastrutture (5° di Padova, 6° di Bologna, 7° di Firenze, 12° di Udine e Sez. Staccata Autonoma di Pescara). Ha un’area di responsabilità e di intervento distribuita su 7 Regioni amministrative e 41 Province, con una struttura che attribuisce ad un unico Comandante le funzioni nei settori operativo, territoriale ed infrastrutturale.

Il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale, Comandante subentrante, proviene dal Comando per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito (COMFORDOT) che ha guidato dal novembre 2019 fino ai giorni scorsi. Tra i principali incarichi, è stato Vice Comandante della missione NATO “Resolute Support” in Afghanistan, Comandante dell’Accademia Militare di Modena e Comandante della 132^ Brigata corazzata “Ariete”.

Nel suo indirizzo di saluto, il Generale Camporeale ha rigraziato il Capo di SME “Per la fiducia accordatami affidandomi il Comando delle Forze Operative Nord. Una nuova sfida che affronto con la stessa, immutata passione con la quale ho iniziato la mia vita di Soldato. Al mio predecessore, il Generale di Corpo d’Armata Roberto Perretti, certo di interpretare i sentimenti di tutto il personale delle Forze Operative Nord, rivolgo il mio più sincero grazie per quanto fatto, con l’impegno a proseguirne la lungimirante azione di comando. Auguri sinceri per le più belle e meritate soddisfazioni dopo tanti anni dedicati, senza risparmio di energie, all’Istituzione.”

Al termine, come atto conclusivo del suo servizio attivo nell’Esercito, il Generale Perretti, accompagnato dal Comandante delle Forze Operative Nord subentrante, si è recato presso il Sacrario Militare di Redipuglia per rendere omaggio ai caduti della III Armata di cui il COMFOP Nord conserva la memoria.

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento