Covid-19. Muore il maresciallo maggiore Massimo Paris. Il mese scorso aveva perso un collega per lo stesso motivo

Ancora un decesso nella Stazione dei Carabinieri  di Guarcino, in provincia di Frosinone. Questa volta il virus ha ucciso il Comandante di Stazione, il Maresciallo Maggiore Massimo Paris.

Soltanto il mese scorso la stessa sorte era toccata al carabiniere 57enne Roberto Ceci, sconfitto dal Virus ed infettatosi a soli 3 giorni dalla prima dose di vaccino.

Il Maresciallo Paris era coetaneo di Ceci. Da circa un mese combatteva contro il Covid-19. Purtroppo dopo il  primo ricovero presso la struttura INI Città Bianca, le sue condizioni sono costantemente peggiorate, fino a rendere necessario il  trasferimento in un ospedale più attrezzato.

Giunto al Campus Biomedico di Roma, malgrado gli sforzi del personale sanitario, Paris non ce l’ha fatta. Era al comando della Stazione di Guarcino da qualche anno. Sentimenti di cordoglio sono stati espressi sui social da amici e colleghi, tra i quali spiccano quelli del suo  precedente Comandante di Stazione di Veroli, il Luogotenente Giovanni Franzese, che lo ricorda come un uomo buono e dedito al lavoro e della  stessa Arma dei Carabinieri:

Un nuovo lutto strappa altre lacrime all’Arma dei Carabinieri, che si stringe commossa intorno a familiari e amici del Mar. Magg. Massimo Paris, 57 anni, portato via dalle complicanze del Covid-19. Comandante della Stazione di Guarcino (FR) al culmine di una carriera dedicata al servizio delle Istituzioni e degli altri, lascia la moglie e due figli. Punto di riferimento della comunità, il suo esempio resta vivido e vitale fra colleghi e amici. Ciao Massimo.

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento