Corea del Sud aumenta la portata dei suoi sistemi missilistici, anzi, toglie ogni limite

I governi degli Stati Uniti e della Corea del Sud  lo scorso 21 maggio hanno annunciato di aver concordato l’abolizione dell’accordo sulle “Linee guida missilistiche ” che limitavao la portata dei missili balistici sudcoreani ad una distanza massima di 800 km.

Tale decisione consentirà alla Corea del Sud di sviluppare e dispiegare missili a raggio illimitato. L’annuncio congiunto delle due nazioni è avvenuto durante un incontro alla Casa Bianca tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ed il  presidente sud coreano Moon Jae-in.

Da qiuantro riporta “Janes“, le due parti hanno anche ribadito il loro impegno per la transizione basata sulle condizioni del controllo operativo di Washington sulle truppe sudcoreane in tempo di guerra, approfondendo la cooperazione nei domini cyber e spaziale per “garantire un’efficace risposta congiunta contro le minacce emergenti”.

Il primo accordo “Missile Guidelines” tra Stati Uniti e Corea del Sud fu firmato nel 1979 poiché Seoul voleva acquisire tecnologie statunitensi per sviluppare i propri missili. In cambio, la Corea del Sud accettò di limitare la portata dei suoi missili ad un massimo di 180 km con un carico utile massimo di 500 kg.

Le linee guida sono state riviste più volte nel corso degli anni per contrastare le crescenti minacce poste dalla Corea del Nord. Ad esempio, una revisione ha consentito alla Corea del Sud di sviluppare un missile balistico che trasporta una testata da 500 kg con una portata massima di 300 km. Questo missile, inizialmente noto come Hyunmoo-2 (scritto anche Hyeonmu-2), è ora noto come Hyunmoo-2A.

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento