Cinque carabinieri posti agli arresti domiciliari

https://responsabilecivile.it/sinistro-stradale-risarcimento-ridotto-al-carabiniere-senza-cinture/

Cinque carabinieri questa mattina sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare di arresto domiciliare. 

I 5 militari sono accusati di corruzione, omissione di atti d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio. Il provvedimento è stato eseguito dai colleghi del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli.



Da quanto si apprende da Napoli Fanpage, altri tre militari, oltre a dover rispondere dei medesimi reati, sono stati sospesi dall’esercizio del pubblico ufficio per un anno in seguito ad un episodio avvenuto nel 2018, quando tre militari dell’Arma furono arrestati dalla Guardia di Finanza con l’accusa di falso ideologico, calunnia, detenzione e porto illegali di armi clandestine.

Le indagini condotte dalla  Procura di Napoli  avrebbero acclarato che i tre militari, tutti in servizio presso la compagnia di Giugliano in Campania avrebbero accusato ingiustamente un cittadino extracomunitario di detenzione illegale di armi a fini terroristici, causandone l’arresto.

Ulteriori particolari sui 5 arresti odierni verranno forniti in mattinata dal procuratore Giovanni Melillo, presso la sala Filippo Beatrice alla procura del tribunale di Napoli.





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Loading…

Loading…

Condivisione

Lascia un commento