Chiuse tutte le scuole. Anche quelle militari? Le ultime direttive sul cov19. Ancora nulla per chi deve accudire i figli.

Negli ultimi giorni la situazione si è complicata al punto che il governo, ieri sera, 7 marzo 2020, ha decretato nuove misure urgenti per il contenimento del contagio da coronavirus. Nel decreto viene vietato tassativamente che i residenti della lombardia e delle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia non possano spostarsi neanche all’interno dei  territori interessati.

Gli Stati Maggiori di ffaa stanno sfornando direttive a gogo, ma tra le norme diffuse, sembra che manchino proprio le indicazioni circa le procedure da seguire nelle scuole di militari. Nello scorso fine settimana infatti, moltissimi militari che stavano frequentando corsi di specializzazione, aggiornamento, formazione , missioni sul suolo nazionale etc., sono tornati nelle loro case per il fine settimana.



Domani, senza le dovute indicazioni, ovvero in assenza di “ordini perentori”,  in molti potrebbero rimettersi in viaggio, in barba a tutte le procedure della prevenzione sul contagio. 

La situazione delle scuole chiuse

In questo periodo inoltre, sono  molti i militari costretti a rimanere a casa per via della chiusura prolungata delle scuole. Dalle informazioni che ci giungono in redazione però, sembra che non sia stata predisposta alcuna norma che conceda a queste persone una “licenza straordinaria”. Questi uomini e donne in divisa, a causa dell’emergenza del cov19, per ora stanno attingendo dalle ferie maturate.



Le ferie “ordinarie”, in teoria andrebbero utilizzate per il  recupero psicofisico del personale e non per le emergenze nazionali.

Una situazione paradossale che potrebbe essere facilmente risolta con la concessione, per comprovati motivi, di un periodo di licenza straordinaria per gravi motivi.

Di seguito vi alleghiamo le direttive emanate negli ultimi giorni:

POTREBBE INTERESSARTI : COVID-19 L’ARMA FLESSIBILE CON I MILITARI CHE DEVONO ACCUDIRE I FIGLI

1.DIRETTIVA GOVERNO  COV19  8 MARZO  ( CONTENIMENTO CONTAGIO LOMBARDIA E PROVINCE)

DIRETTIVA MINISTERO DIFESA 5 MARZO 2020

DIRETTIVA MINISTERO DIFESA 06 MARZO 2020

DIRETTIVA STATO MAGGIORE ESERCITO 4 MARZO 2020

DIRETTIVA STATO MAGGIORE ESERCITO 5 MARZO 2020

INFINE ACCLUDIAMO I NUMERI MESSI A DISPOSIZIONE PER EMERGENZE SUL CORONAVIRUS:

#Calabria: 800 76 76 76
#Campania: 800 90 96 99
#EmiliaRomagna: 800 033 033
#FriuliVeneziaGiulia: 800 500 300
#Lazio: 800 11 88 00
#Lombardia: 800 89 45 45
#Marche: 800 93 66 77
#Piemonte: 800 333 444
#ProvinciaTrento: 800 86 73 88
#Sicilia: 800 45 87 87
#Toscana: 800 55 60 60
#Trentino Alto Adige: 800 751 751
#Umbria: 800 63 63 63
#Val d’Aosta: 800 122 121
#Veneto: 800 46 23 40





METTI UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FB, CLICCA QUI, OPPURE SEGUICI SU TELEGRAM, ENTRA NEL NOSTRO CANALE, CLICCA QUI

Loading…


Condivisione

Lascia un commento