CARCERI, APPELLO DEL SAPPE AL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGLIUOLO: UN ERRORE SOSPENDERE LE VACCINAZIONI NELLE CARCERI 

“In un quadro nazionale nel quale si assiste ad un aumento di contagiati dal Covid tra detenuti (sono oggi a livello nazionale 821, più del doppio rispetto alla data del primo marzo quando erano 410) e appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria (614 – 38 dei quali sintomatici – rispetto ai 611 del primo marzo), ritengo sia un errore interrompere le vaccinazioni a poliziotti penitenziari e detenuti: oggi, infatti, le ASL le ha sospese in base alla ordinanza del presidente Toti in attuazione della direttiva Figliuolo.

Ed è al generale Figliuolo che mi rivolgo affinchè le vaccinazioni nelle carceri riprendano al più presto”. Lo dichiara Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.

“Come Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, rinnoviamo l’auspicio che si arrivi quanto prima possibile alla copertura vaccinale per tutto il personale di Polizia Penitenziaria con ogni garanzia e sicurezza”, prosegue.

Per il SAPPE “resta indispensabile monitorare costantemente la questione, anche attraverso una regolare programmazione di tamponi molecolari, e predisporre ogni utile intervento (in termini di congrua dotazione di dispositivi di protezione individuali, come guanti, occhiali, visiere, maschere facciali filtranti, copriscarpe, ecc.) a tutela dei poliziotti, degli altri operatori penitenziari e degli stessi detenuti: la promiscuità nelle celle può infatti favorire anche la diffusione delle malattie, specie quelle infettive”.

 Roma, 14 aprile 2021

Dott. Donato CAPECE – segretario generale SAPPE

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento