Carabinieri e poliziotti presi a cinghiate dagli ultras. Castello (NSC): «Comando generale approvi al più presto nuove procedure operative di ordine pubblico»

«Brutale aggressione durante l’incontro di basket Varese-Bologna, in cui alcuni militari sono stati brutalmente aggrediti e presi a cinghiate da ultras particolarmente violenti.

Notevoli sono stati anche i materiali di equipaggiamento danneggiati nell’occasione. Dimostrazione che le procedure in materia di ordine pubblico attualmente in vigore non sempre garantiscono la massima sicurezza e incolumità dei nostri operatori».

Lo dichiara Ilario Castello, segretario provinciale di Milano del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC).

«I colleghi del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia e dei poliziotti del 3° Reparto Mobile di Milano, hanno mantenuto i nervi saldi dimostrando professionalità e alto senso del dovere, nonostante chiari siano stati i segnali lanciati sin dall’inizio dalle frange più estreme delle tifoserie pronte ad affrontarsi in modo violento.

Alla luce di ciò – aggiunge Castello – chiediamo che il Comando Generale dell’Arma approvi al più presto le nuove procedure operative nei servizi di ordine pubblico, finalizzate a garantire maggiori tutele per tutto il personale impiegato, attualizzando le modalità di intervento».

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento