https://www.military-divorce-guide.com/family-support/army-family-support-requirements

ASSEGNO UNICO FIGLI FORZE DELL’ORDINE E FORZE ARMATE IN VIGORE DAL 2022. NOVITÀ ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE DA LUGLIO 2021.

di Serrecchia Emiliano

Avvio in due fasi dell’Assegno Unico Figli per i dipendenti:

1) in vigore per Tutti dal 1° gennaio 2022 ed a regime sarà strumento onnicomprensivo per il sostegno alle famiglie con figli, assorbendo altre misure come le detrazioni Irpef figli a carico e l’assegno al nucleo familiare;

2) in vigore per alcune categorie nel secondo semestre dell’anno in corso, e per gli Appartenenti al Comparto Sicurezza e Difesa, sarà invece ancora percepito l’Assegno al Nucleo Familiare, attualmente  in vigore, ed il cui importo sarà incrementato.

ASSEGNO UNICO FIGLI 2022:

– L’Assegni Unico Figli parte dal settimo mese di gravidanza fino al compimento dei 21 anni, ma dalla maggiore età viene riconosciuto un assegno mensile, di importo inferiore a quello riconosciuto per i minorenni, con possibilità di corresponsione dell’importo direttamente al figlio, al fine di favorirne l’autonomia ed è concesso nel caso in cui il figlio maggiorenne frequenti un percorso di formazione scolastica o professionale (iscritto università, tirocinante, iscritto corso professionale, svolge servizio civile, svolge lavoro a basso reddito, sia registrato come disoccupato e in cerca di lavoro presso un centro per l’impiego o un’agenzia per il lavoro o svolga il servizio civile universale).

– Calcolato in base all’Isee, (richiedibile presso i Caf oppure online al portale Inps), e che deve esser inferiore a 50mila euro annui, può rappresentare uno svantaggio per i nuclei familiari che comprendono anche eventuali nonni che percepiscono pensione o figli maggiorenni che lavorano e convivono, oppure genitori non sposati e conviventi che rientrano nello stesso Isee.

– Gli importi diminuiscono al crescere del livello dell’Isee. Indicativamente (vedi decreto ponte) siamo sui circa 83,50 euro al mese a figlio intorno ai 15 mila euro di Isee e circa 30 euro con Isee a 50mila. Importo a figlio che va moltiplicato per il numero dei figli, maggiorati per famiglie con 3 o più figli (più 30%) o figli con disabilità (più 50 euro). Per genitori divorziati e affido condiviso dei minori, l’assegno può essere accreditato in misura pari al 50% a ciascun genitore.

ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE 2° SEMESTRE 2021:

– I lavoratori dipendenti appartenenti al Comparto Sicurezza e Difesa, per tutto l’anno 2021 fruiranno ancora delle attuali detrazioni fiscali (Assegno al Nucleo Familiare) visto che “l’assegno ponte” spetta solo a disoccupati e autonomi.

– A giugno 2021 per non vedersi sospendere l’erogazione, va presentata domanda per Assegno al Nucleo Familiare valida sino alla fine dell’anno in corso (31/12/2021), come negli anni precedenti e come disposto da NoiPA.

– Tra le novità che scattano dal 1° luglio 2021, troviamo una maggiorazione dell’importo dell’Assegno al Nucleo Familiare per le famiglie con figli. La maggiorazione è di 37,5 euro per ogni figlio per i nuclei in cui siano presenti sino a 2 figli, per le famiglie con 3 o più figli l’incremento mensile è di 55 euro per ogni figlio. Non serve presentare domanda visto che si attendono a breve le tabelle ANF che, annualmente, l’INPS pubblica per gli importi spettanti che terranno conto anche delle novità introdotte.

Da gennaio 2022 entra in vigore l’Assegno Unico Figli per tutti ed andrà prodotta istanza con le nuove modalità Isee. La gestione dell’agevolazione sarà affidata, con ogni probabilità, all’INPS.

Si attendono i decreti attuativi che regolano in dettaglio importi, soglie e modalità di erogazione.

Serrecchia Emiliano

FONTE FICIESSE

Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento