Appuntato Scelto della Finanza in coma dopo il vaccino. Sta migliorando

Un finanziere di 43 anni dopo l’inoculazione del vaccino Astrazeneca avrebbe sviluppato i normali sintomi febbrili, ma le sue condizioni sono via via peggiorate fino ad interessare l’attività motoria. Dopo il ricovero la l’Asl ionica, ha precisato che “alla valutazione odierna il paziente muove spontaneamente gli arti e risponde in maniera finalistica agli stimoli”.

Al militare era stato somministrato il lotto  ABV2856

Tratto dalla Gazzetta del Sud

MIGLIORANO LE CONDIZIONI DEL FINANZIERE – «Sono progressivamente migliorate» le condizioni neurologiche del 43enne finanziere originario della Sicilia, in servizio nella Sezione Navale di Taranto delle Fiamme Gialle, che ha accusato un grave malore qualche giorno dopo aver ricevuto una dose del vaccino Astrazeneca, e ora è ricoverato nella sala rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata.

Lo rende noto l’Asl ionica, precisando che «alla valutazione odierna il paziente muove spontaneamente gli arti e risponde in maniera finalistica agli stimoli. Verrà, pertanto, estubato e non appena possibile trasferito nuovamente presso il reparto di Neurologia».

L’uomo non lamentava alcuna patologia pregressa. L’Asl aggiunge che l’appuntato scelto, dopo essersi sottoposto nel pomeriggio del 26 febbraio alla vaccinazione con Astrazeneca, “nel corso della notte, ha registrato la comparsa di iperpiressia (febbre molto alta), persistita nei giorni successivi.

Il 5 marzo scorso c’è stata la comparsa di lieve rallentamento psico-motorio, successivamente persistente e gravemente peggiorato fino a domenica 7 marzo, quando l’uomo è stato condotto al Pronto Soccorso del nosocomio cittadino e ricoverato presso la Struttura Complessa di Neurologia e Stroke Unit».

Le condizioni neurologiche «del graduato ricoverato – osserva ancora l’Azienda sanitaria – sono quindi rapidamente peggiorate fino allo stato di coma; è stata subito intrapresa terapia specifica. Martedì 9 marzo il paziente è stato trasferito presso la struttura di Rianimazione e Anestesia e intubato» L’Asl sottolinea infine che «non è stato rilevato alcun evento trombotico e che i disturbi accusati dal paziente sono contemplabili nelle reazioni a qualsiasi tipo di vaccino» e che “il paziente è seguito costantemente da più equipe specialistiche che informano il Comando della Guardia di Finanza sulle condizioni dell’appuntato. Al momento si resta fiduciosi per quanto riguarda l’aspetto sanitario e clinico».

A quanto apprende l’ANSA dal comando provinciale della Guardia di finanza di Taranto, finora circa 400 militari in servizio si sono sottoposti alla vaccinazione della prima dose di Astrazeneca, ma in nessun altro caso sono state segnalate particolari reazioni avverse.

Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)

Loading…






Condivisione
Metti un like alla nostra pagina facebook, Clicca QUI. Ci trovi anche su Telegram, Clicca QUI. (Se non hai Telegram, Clicca QUI)
Loading...

Lascia un commento